Home Sport Sport Genova

Sampdoria-Genoa: a Marassi c’è il derby

0
CONDIVIDI
Lo stadio Luigi Ferraris di Genova

Sampdoria e Genoa si affronteranno allo stadio Luigi Ferraris il prossimo 22 luglio 2020 alle 21:45. Un derby infrasettimanale che potrebbe rivelarsi fondamentale per la salvezza, a 4 giornate dal termine del campionato. Negli ultimi anni le due squadre di Genova non hanno particolarmente brillato e devono cercare di onorare le tradizioni dei rispettivi club rimanendo entrambe in Serie A. I mezzi tecnici ci sono e la fortuna delle due formazioni liguri risiede nelle difficoltà delle dirette avversarie, che da tempo raschiano il fondo della classifica. In ogni caso, non si può più sbagliare.

La scorsa annata non si è conclusa in maniera troppo esaltante per la Sampdoria, con il club che ha raggiunto solo il nono posto, rinunciando ben presto ad ambizioni europee. I blucerchiati sembravano aver trovato un’identità compatta con la guida tecnica di Marco Giampaolo, che ha attirato spesso l’attenzione nazionale. Tuttavia, non è stata sufficiente per mantenere la continuità e il tanto decantato bel gioco del mister si è sfaldato facilmente.

La crisi è arrivata facilmente. Pochi mesi prima Quagliarella era diventato capocannoniere con 26 goal e recordman di reti realizzate in più giornate consecutive di campionato a pari merito con Batistuta, ma i risultati collettivi sono stati deludenti. A spegnersi non è stato solo il gioco della squadra, ma anche la vena realizzativa dello stesso Quagliarella, che non è riuscito a ripetersi, perdendo anche la Nazionale. Con il passaggio di consegne da Di Francesco a Ranieri è arrivato subito il primo pareggio con uno 0-0 tra le mura amiche di fronte alla Roma, dunque una sconfitta a Bologna e un pari col Lecce. L’andamento, comunque, è rimasto altalenante.

Dopo la salvezza conquistata all’ultimo respiro l’anno scorso, il Genoa ha affidato invece la propria conduzione tecnica ad Aurelio Andreazzoli, ma il mercato ha deluso. Lasse Schöne, centrocampista dell’Ajax semifinalista in Champions League, non ha fornito il contributo che ci si aspettava. Il campionato si è aperto con un pirotecnico 3 a 3 nella trasferta dell’Olimpico contro la Roma e con la successiva vittoria interna contro la Fiorentina, ma in seguito il “Grifone” ha raccolto solo un punto in 4 partite, culminando questo primo periodo di difficoltà con la sonora sconfitta per 4-0 contro la Lazio. I rossoblù hanno quindi chiamato in panchina un ex di lusso: Thiago Motta, uno dei protagonisti del “Triplete” dell’Inter, da poco ritiratosi dopo l’ultima avventura al Paris Saint-Germain. La mancanza di esperienza, però, era evidente. Così, la panchina è passata ben presto a Davide Nicola, autore della miracolosa salvezza del Crotone nel 2017.

I tempi in cui il derby della Lanterna prometteva spettacolo sono passati. Tuttavia, la posta in gioco rimane comunque altissima e anche consultando un sito di scommesse sportive si possono trovare le quote di questo evento. Entrambe le compagini vantano elementi molto interessanti, soprattutto in attacco. Se oltre che sul fidato Quagliarella la Samp può contare su Manolo Gabbiadini, il Genoa crede molto nell’esperto Goran Pandev e nel giovane Andrea Pinamonti. In più, il “Grifone” ha in porta il redivivo Mattia Perin, un valore aggiunto che non tutte le squadre al di là delle solite big possono permettersi. I temi di questa sfida saranno molteplici.