Home Consumatori Consumatori Genova

S. Martino, riapre cantiere parcheggio largo Benzi: lavori fermi dal 2012

0
CONDIVIDI
Dopo 7 anni via ai lavori per il parcheggio di Largo Benzi a Genova S. Martino

Riapre il cantiere per la realizzazione del parcheggio in largo Rosanna Benzi a Genova San Martino, i cui lavori erano rimasti fermi dal 2012 a seguito del fallimento dell’impresa di costruzione.

Ieri pomeriggio, alla presenza del sindaco di Genova Marco Bucci, del governatore ligurea Giovanni Toti, della vicepresidente e assessore regionale alla Sanità Sonia Viale, dell’assessore comunale ai Lavori pubblici Paolo Fanghella e del direttore generale dell’ospedale Giovanni Ucci, gli operai hanno ricominciato a lavorare per portare finalmente a termine un’opera fondamentale non soltanto per la struttura sanitaria del San Martino, ma per tutta la città.

In totale saranno 422 i posti auto, disposti su 5 livelli interrati. I lavori saranno ultimati a fine novembre 2021.

Da convenzione, il concessionario Saba Italia Spa di Roma era tenuto ad iniziare entro 10 mesi dal 31 ottobre 2018 (data di approvazione del progetto esecutivo) ma nel frattempo ha effettuato alcune opere propedeutiche finalizzate a migliorare l’attuale impatto del cantiere sulla città consistenti nella realizzazione di un percorso pedonale protetto per l’utenza ospedaliera.

Si tratta di un’opera realizzata in project financing e l’importo dell’investimento è di 13.792.000 euro. La gestione sarà affidata al concessionario per 35 anni a decorrere dalla data del certificato di collaudo. L’impresa esecutrice dei lavori è ITI Impresa Generale Spa di Modena.

Il project è stato riavviato dopo una difficile rinegoziazione con il concessionario, seguita alla sospensione dei lavori nel novembre 2012.

A seguito delle iniziali complicazioni legate alla presenza di sottoservizi non previsti, in fase di esecuzione dei lavori si erano manifestate criticità di tipo strutturale che avevano determinato la sospensione dei lavori con successiva risoluzione del contratto stipulato tra il concessionario e la ditta appaltatrice di allora, nonché l’instaurarsi di un contenzioso tra di essi e la procedura fallimentare avviata nei confronti dell’impresa.

L’accordo approvato a maggio 2017 tra l’Ente e la concessionaria prevede il riequilibrio del piano economico finanziario a fronte di un contributo da parte del Comune e l’allungamento di 5 anni della convenzione originaria.

“Lasciare- ha dichiarato il sindaco Bucci – senza una soluzione la questione del parcheggio interrato del San Martino non era tollerabile. Abbiamo ereditato una situazione complessa e siamo riusciti a trovare il percorso giusto per poter avviare i cantieri che permetteranno all’ospedale San Martino di potersi riprendere alcuni spazi utili alle attività mediche e ai cittadini di poter godere di un parcheggio che agevolerà la sosta non solo per gli utenti dell’ospedale ma in tutto il quartiere. Era una promessa che avevamo fatto ai genovesi quando ci siamo presentati alla città e che oggi possiamo dire di aver mantenuto”.

“Dopo anni di attesa – ha commentato il governatore Toti – finalmente un pezzo importante della nostra città, strategico perché funzionale all’Ospedale Policlinico San Martino, esce dall’immobilismo. La ripartenza dei lavori di realizzazione di questo parcheggio è importante non solo perché andrà a fornire un servizio per i cittadini che hanno bisogno dell’ospedale e a riqualificare un’area da troppo tempo precaria, ma anche perché rappresenta un ulteriore segnale di una città e di una regione che vanno avanti, lasciandosi alle spalle la staticità degli anni passati”.

“Con il riavvio di questi lavori per realizzare finalmente il parcheggio in largo Benzi – ha aggiunto l’assessore Fanghella – eliminiamo un’altra delle situazioni di degrado che hanno afflitto in maniera inaccettabile per troppi anni la città. Questo cantiere è in continuità con le operazioni che stiamo già portando avanti e che hanno coinvolto scalinata Borghese, il mercato di corso Sardegna, il Mercato ovoavicolo, il Palazzo del Sale a Sampierdarena e il parco del Campasso. Insomma Genova sta cambiando volto”.

“I cittadini – ha aggiunto la vicepresidente Viale – attendevano da tempo questa giornata. La ripresa dei lavori è il segnale di quel cambio di passo nella direzione della concretezza nell’affrontare e risolvere i problemi che è iniziato quattro anni fa in Regione e da due anni anche in Comune. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per questo risultato. Questo parcheggio rappresenta un servizio importante per i pazienti e tutti coloro che dovranno recarsi in ospedale”.