Home Spettacolo Spettacolo La Spezia

Ritorna Moonland Festival a Sarzana

0
CONDIVIDI
Ritorna Moonland Festival a Sarzana
Marco Castello

Ritorna Moonland Festival a Sarzana al Teatro Impavidi. Due appuntamenti, il 29 e il 30 di ottobre, con la musica indipendente italiana.

Ritorna Moonland Festival a Sarzana, manifestazione musicale.

MOONLAND
Music Art Performance
SARZANA

Nuovamusica
29-30 ottobre 2021
TEATRO IMPAVIDI

29 ottobre 2021 ore 21,00
Marco Castello
Manitoba
Ufo Blu
Floridi
Daerico
Ingresso posto unico Euro 10,00 + d.p.

30 ottobre 2021 ore 21,00
Cmqmartina
Svegliaginevra
Apice
Loomy
Moca
Frambo

Ingresso posto unico Euro 10,00 + d.p.

Nelle due serate, dalle ore 21,00 alle ore 24,00, si alterneranno sul palco del bellissimo teatro cittadino alcune tra le migliori realtà della nuova musica indipendente italiana da Cmqmartina a Marco Castello, da Svegliaginevra ai Manitoba, dallo spezzino Apice ai bergamaschi Ufo Blu e molti altri.

Fin dalla prima edizione Moonland è stato sempre attento alle nuove realtà musicali italiani e oltre ai grandi protagonisti della scena italiana da PFM a Niccolò Fabi, da Colapescedimartino a Vinicio Capossela ha sempre presentato realtà nuove e interessanti del panorama musicale che in questo momento sta vivendo una fase di creatività eccezionale.

Dopo aver presentato nelle scorse edizioni artisti come Fulminacci, Bowland e Lucio Corsi questa volta il festival si concede due ulteriori serate, inizialmente previste alla Fortezza di Sarzana in estate e rinviate causa pandemia, nel bellissimo contesto del Teatro Impavidi, un teatro dell’800 che di recente è stato ristrutturato e che vede da un paio di anni una programmazione di eccellenza nel campo della prosa.

Il sindaco Cristina Ponzanelli dichiara:

“Moonland fa già parte, dopo soli tre anni, dei grandi eventi di Sarzana e del nostro territorio.

Dopo una grande estate, di vera e propria ripartenza come numeri e vivacità dell’offerta culturale, abbiamo voluto dare un altro messaggio e non rinunciare allo spazio per gli artisti emergenti previsto nel progetto di Moonland, con una edizione autunnale nel nostro Teatro Impavidi.

Vivremo i grandi talenti emergenti della musica pop e rock italiana, per un Teatro che non è soltanto sede di una grande stagione teatrale ma si conferma centro di produzione culturale per il nostro territorio.

Grazie agli organizzatori per questa iniziativa, che continuerà a promuovere Moonland e insieme anche la città di Sarzana anche oltre l’estate.”

I protagonisti saranno ben 11 artisti tra cui spiccano i nomi di:

  • cmqmartina, giovanissima artista con all’attivo milioni di stream e una partecipazione fortunata a X-Factor
  • Marco Castello straordinario polistrumentista e cantautore siciliano
  • Svegliaginevra, uno dei nomi più caldi della scena indie italiana
  • i fiorentini Manitoba anche loro reduci di X-Factor con una originalissima miscela di canzone d’autore e elettronica
  • Apice, cantautore spezzino di grande talento.
  • Ufo Blu, band indie bergamasca con all’attivo diversi interessantissimi singoli
  • il toscano Floridi autore di un pop-indie romantico e poetico
  • il giovanissimo Frambo, Daerico e Loomy.

La rassegna Moonalnd – Nuovamusica è curata da Associazione Bluesin con la partnership di La Clinica Dischi:

una realtà del territorio che ha ormai assunto dimensioni nazionali e con il patrocinio del Comune di Sarzana.

Le due serate avranno un biglietto di ingresso di Euro 10,00 + diritti di prevendita e i biglietti saranno disponibili sul circuito on line Vivaticket, alla biglietteria del teatro stesso e allo IAT di Piazza San Giorgio a Sarzana da oggi 8 ottobre alle ore 12,00.

Ritorna Moonland Festival a Sarzana
Cmqmartina

Cmqmartina

Il fortunato debutto di cmqmartina era arrivato con DISCO (2019), un album che è un richiamo alla spensieratezza al neon degli anni 80;

da quel momento la sua carriera è stata sempre in ascesa e, in un solo anno e mezzo, a soli vent’anni, supera i 10 milioni di streams e i 160mila followers.

Il primo singolo di successo, lasciami andare!, un tour a fine 2019 con i Rovere, la partecipazione a X Factor 2020, una crescita interiore ed esteriore.

E ora è qui per tornare a”far ballare di sé” con un DISCO2 che apre le danze al futuro.

Marco Castello

Un giovane musicista siciliano laureatosi in tromba jazz a Milano, polistrumentista capace di suonare, oltre alla tromba, batteria, chitarra e piano , abile con la voce e soprattutto con la penna.

A Siracusa, sua città natale, Marco conosce Erlend Øye, membro dei Kings of Convenience che conoscerà la prima volta spartendosi un piatto di parmigiana, da lì a poco finirà prima nel video del musicista norvegese.

La Prima estate e poi lo seguirà in tour nel suo progetto La Comitiva. La storica etichetta indipendente 42 Records decide di puntare su Marco ancora sconosciuto.

Nasce così il singolo con il quale si presenta all’intero Stivale, Porsi, una canzone che ruota attorno ai momenti più felice della carriera scolastica di uno studente, la gita.

Il brano è stato realizzato a Berlino e prodotto da Marcin OZ, che con Erlend condivide l’esperienza Whitest Boy Alive.

Svegliaginevra

Parla di amori, di posti e di persone nel modo più sincero possibile, catalizzando in ogni brano tutti i suoi ascolti e le influenze musicali.

Le tasche bucate di felicità è un album importante per svegliaginevra, che racchiude una serie di piccoli successi:

da Punto, tra i 60 brani selezionati da Sanremo Giovani 2021, a Come fanno le onde, vera e propria indie hit che sta continuando a ricevere attenzioni da pubblico, critica e network radiofonici nazionali superando da sola il milione di streams.

Il brano è entrato nella colonna sonora di una puntata della serie di Netflix, Summertime2.

Con Le tasche bucate di felicità Svegliaginevra si conferma poi tra le portabandiera della nuova classe dell’indie nazionale e continua un percorso che sta trovando sbocco anche nel mondo del live.

Manitoba

Filippo 29 anni e Giorgia 26 anni nel 2015 hanno intrapreso una collaborazione artistica, dando vita ai Manitoba, nati come un progetto di chitarra e voce e poi approdati, con il produttore Samuele Cangi, a suoni più elettronici e un genere più internazionale.

I Manitoba hanno avuto l’onore e l’onere di aprire i concerti di numerosi artisti, dai Fast Animals And Slow Kids agli Ex-Otago, passando per Marco Mengoni e i Franz Ferdinand.

Duo indie rock con sonorità elettroniche, sono gli opposti che si attraggono:

Filippo, chitarra, basso e seconda voce, è preciso;

Giorgia, voce e drum machine, è decisa e vivace.

I due hanno alle spalle una carriera già lanciata, avendo già pubblicato anche un album, “Divorami”, uscito nel marzo 2018.

Partecipano a X Factor 2020 e superano le Audition con 4 sì dopo aver portato un loro inedito.

Ai Bootcamp, Manuel è un po’ critico: apprezza la scrittura, ma contesta la voce di Giorgia.

Alle Last Call, nonostante qualche dubbio, decide però di assumersi il rischio e di portarli ai Live.

Apice

Esordisce con il singolo di debutto “Fabio” il 19.11.2018, giorno del suo ventitreesimo compleanno.

La canzone viene accolta con entusiasmo dal pubblico ma anche dai promoter, e porta il cantautore ligure in giro per l’Italia con il suo “Beltour”, 31 date che toccano le principali città della penisola, supportate dall’uscita di altri tre singoli (“Crepe”, “Lividi” e “Lucciole”, quest’ultimo subito inserito nella playlist Scuola Indie di Spotify).

È il vincitore del Premio Fabrizio De André 2019, premiato da Dori Ghezzi, Massimo Bonelli (iCompany) e Luisa Melis (patron del Premio) sul palco dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

E’ prevista per 06.12.2019 l’uscita del primo album “Beltempo”.

Ufo Blu

E’ un progetto musicale nato a Bergamo, negli ultimi anni culla della sperimentazione e della ricerca.

L’esordio nel 2020 con “Occhiaie x Sogni”, quattro canzoni per lasciarsi andare alla nostalgia della prima giovinezza e del teen sex.

A Maggio 2021, con il singolo “Salvia”, inizia la collaborazione tra UFO BLU e Futura Dischi. Il brano dalle forti vibrazioni R&B e Futurepop finisce dritto in copertina sulla playlist Anima R&B di Spotify Italia.

Inizia, così, un nuovo percorso fatto di melodie POP atmosfere sfocate e dilatate in cui le chitarre acustiche non temono i synth e le scosse ritmiche del mondo trap.

A luglio il nuovo singolo, dopo l’estate il primo Official Ep ed un tour.

Frambo

Dopo “Guerra”, l’esordio discografico da mezzo milione di streams, l’inserimento nelle principali playlist editoriali di Spotify (Indie Italia, Viral 50 – Italia e Scuola Indie, di cui ottiene anche la copertina),

lo sbarco sulle radio (Radio Zeta e Rai Radio 2 Indie), la conferma di “Tour Eiffel”(inserita in New Music Friday e Scuola Indie) e un esame di maturità ancora da dare, frambo è diventato grande con “Routine”, il suo primo EP, uscito per La Clinica Dischi:

cinque pezzi utili a rompere qualsiasi schema dichiarando guerra ad ogni forma di abitudine e cliché musicale; un cantautorato 2.0, per riportare la Generazione Z all’inizio del nuovo alfabeto della musica italiana.

Moca

Oltre un anno fa, battezzavano la prima estate pandemica con un disco destinato a lasciare l’acquolina in bocca a chiunque non smette di essere affamato di bellezza.

Dopotutto, cosa ci si poteva aspettare dai quattro ragazzi spezzini, che nella vita hanno sempre preferito le domande alle risposte definitive, i dubbi alle facili certezze, le porte
che si aprono alla sicurezza di quattro muri claustrofobici?

In effetti, “Oplà Vol. 2” è esattamente tutto questo: una fuga da qualsiasi gabbia di genere, una frequentazione nomadica di stili e linguaggi diversi, una confusione architettata ad arte per ricordare a tutti che “Musica è Libertà” e che non esistono dosaggi giusti se non quelli che derivano dall’urgenza del cuore e dell’istinto;

per dirla come loro, “Oplà Vol. 2” altro non è che “un’isola spersa in un arcipelago infinito”, e che voglia che prende di riprendere (subito) il mare! Ma sopratutto, di ripremere play.

Loomy

Dopo il ritorno sulla scena con “America” e l’esplosione virale di “Senza filtro” su TikTok (oltre un milione di ricondivisioni del brano), Loomy prosegue la sua corsa sul tempo con un brano adatto a tutte le velocità – ma sopratutto, a quelle siderali di chi, nella vita, sa che non bisogna fermarsi mai:

“Il quinto dei Beatles” è il nuovo grido di rabbia e libertà di Loomy, lo sfogo di cui tutti (ma proprio tutti) abbiamo bisogno.

Floridi

E’ il progetto solista del cantautore toscano Luca Floridi: una scrittura autentica, che spazia fra realtà e immaginazione, e una forte passione per il cantautorato italiano unita a sonorità pop raffinate e personali, colme di intarsi vintage.

Il primo singolo, “Una notte ubriaca”, è uscito a luglio 2019 per Labella Dischi (Postino, Cecco e Cipo), seguito da “Maestro Zen” e i più recenti “Magellano” e “Bosco”, che hanno posto basi solide per la presentazione del progetto artistico di Floridi.

Daerico

E’ Federico Biagetti, musicista, produttore, cantautore dalle straordinarie doti musicali e compositive.

Negli oltre dieci anni di attività ha scritto e prodotto per altri artisti, collaborato con musicisti del calibro di Zucchero e suonato in moltissimi locali.

Teatro Impavidi

Via Mazzini – Sarzana (SP)
info biglietteria Teatro 346 402 6006
Biglietti disponibili su circuito Vivaticket e biglietteria del Teatro Impavidi