Home Politica Politica Genova

Ristori Aspi, maggioranza Bucci a Pd e M5S: facciatosta a dire no a 1.5 miliardi

0
CONDIVIDI
Inizio lavori Ponte Morandi: Toti, Bucci e Rixi (foto d'archivio)

“Incredibile, ma vero. In aula consiliare dagli esponenti di Pd, Lista Crivello e Movimento Cinque Stelle disco rosso al miliardo e mezzo di ristoro (1455 milioni  di euro) per Genova previsto dallo schema di accordo con Autostrade per l’Italia in ordine ai danni subiti dalla città a seguito del tragico crollo del Ponte Morandi.

Le opposizioni hanno persino fatto finta di non sapere che quello schema proviene dallo stesso Governo di cui fanno parte i loro partiti di riferimento a livello nazionale.

Di fronte a un risarcimento del genere ci vuole proprio un bel coraggio, e una buona dose di facciatosta, a mettersi di traverso accampando tutte le scuse possibili ed immaginabili.

Evidentemente c’è chi ancora una volta pensa al proprio orticello e al proprio tornatoconto elettorale prima che al bene comune di Genova.

Come capigruppo comunali di Lega, Vince Genova, Fratelli d’Italia, Cambiamo con Toti e Forza Italia abbiamo convintamente sostenuto sia in commissione che in consiglio comunale l’approvazione dello schema di accordo con l’avvio di un percorso che comunque non pregiudica la partecipazione del Comune come parte civile nel processo penale a carico degli imputati di quella immane tragedia.

Col sindaco Marco Bucci siamo in prima linea anche sul fronte giudiziario perché vogliamo giustizia per le vittime e per i loro familiari”.

Lo hanno dichiarato oggi i capigruppo di maggioranza in consiglio comunale a Genova.