Home Spettacolo Spettacolo Italia

Rino Gaetano, l’addio 40 anni fa: Ma il cielo è sempre più blu

0
CONDIVIDI
Rino Gaetano

Il ricordo di Rino Gaetano con la canzone della “speranza” Ma il Cielo è sempre più blu

Rino Gaetano, aveva solo 31 anni quando, esattamente 40 anni fa, nella notte del due giugno del 1981, giorno della Festa della Repubblica, moriva in un incidente stradale sulla via Nomentana, a Roma.

Rino Gaetano era nato a Crotone il 29 ottobre 1950 ed è ricordato per i suoi testi ironici e pungenti, per il suo inconfondibile timbro vocale e la sua energia.

Un genio scomparso anzi tempo che ci ha lasciato sei LP, un live, più numerosi altri brani per viaggiare musicalmente e con la mente.

I brani delle sue canzoni si presentano apparentemente leggeri e surreali, confusi ed improvvisati e smascherano, attraverso il paradosso, i modelli strutturali sociali e quelle che sono tutt’oggi le loro criticità, il loro limbo di apparenze, simboli e contraddizioni esplicite ed implicite.

Rino Gaetano è il cantautore della ricerca dei significati delle parole “emarginazione” ed “egocentrismo dell’uomo”.

Tra i suoi numerosi successi quali: Gianna, A mano a mano e Sfiorivano le viole, Ahi Maria, Berta Filava. Ma noi lo vogliamo ricordare con quella che è forse la sua canzone più, diventata un inno per i tifosi della Sampdoria ed simbolo di speranza durante i duri mesi del lockdown: Ma il cielo è sempre più blu.

Facebook: https://www.facebook.com/rinogaetano