Home Politica Politica Genova

Regione: procedure più snelle e agevolazioni per imprese danneggiate, via obbligo DURC

0
CONDIVIDI
Ponte Morandi a Genova

“Più semplificazione e meno burocrazia in Liguria, nonostante i diktat europei. Stamane la III Commissione consiliare Attività produttive ha approvato il disegno di legge regionale a favore delle imprese danneggiate dal crollo del Ponte Morandi, che a breve passerà all’esame dell’Assemblea Legislativa della Liguria”.

Lo ha dichiarato oggi il vice capogruppo regionale e commissario della III Commissione Attività produttive, Paolo Ardenti (Lega).

“In sostanza – ha aggiunto Ardenti – non è più prevista l’obbligatorietà del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) che è necessario per la concessione di agevolazioni cofinanziate con fondi comunitari.

Pertanto, al fine di semplificare e snellire le procedure di concessione ed erogazione delle agevolazioni economiche regionali per tutte le attività economiche danneggiate (direttamente o indirettamente) da questa sciagura, che tali agevolazioni non cofinanziate con fondi comunitari non saranno più subordinate alla ‘regolarità contributiva dell’impresa’.

La nuova disposizione si applicherà anche ai procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge, che è stata dichiarata urgente. Infatti, occorre intervenire il più velocemente possibile per limitare i danni subìti pure da imprenditori e lavoratori e per consentire una rapida ripresa di tutte le attività economiche sul territorio”.