Home Cronaca Cronaca Genova

Processo costruzione Torre piloti: 7 condanne e cinque assoluzioni

0
CONDIVIDI
Crollo Torre piloti a Genova (foto d'archivio)

Tra i condannati anche l’ex Comandante del Porto di Genova Felicio Angrisano

L’ex Comandante del porto di Genova ed ex Comandante generale delle Capitanerie, Felicio Angrisano, è stato condannato a tre anni nell’ambito del processo sulla collocazione della torre Piloti.

Gregorio Gavarone della Rimorchiatori Riuniti, è invece stato assolto.

La struttura era crollata il 7 maggio del 2013 dopo un urto con la nave Jolly Nero della Messina, in manovra nelle acque davanti alla torre. L’abbattimento della torre era costata la vita a 9 persone.

Nel processo, oltre all’Ammiraglio angrisano, ex progettisti e dirigenti che approvarono il progetto della torre.

Le altre pene riguardano Fabio Capocaccia, ex commissario del Comitato autonomo portuale, condannato a due anni; un anno e sei mesi per Angelo Spaggiari, strutturista; due anni per Paolo Grimaldi, ingegnere; un anno e sei mesi per Ugo Tomasicchio, ex presidente della sezione del Consiglio superiore dei lavori pubblici; un anno e sei mesi per Mario Como, strutturista; un anno per Giovanni Lettich, della Corporazione piloti.

Le persone assolte sono: Paolo Tallone, ufficiale della capitanerie di porto; Sergio Morini, della Corporazione piloti; Gregorio Gavarone della Rimorchiatori riuniti; Roberto Marzedda, della Rimorchiatori ed Edoardo Praino, ex funzionario del Cap.

Il processo sulla costruzione è nato grazie alla tenacia di Adele Chiello,

Era stata Adele Chiello, mamma di una delle vittime Giuseppe Tusa a chiedere il processo riguardo la costruzione della torre.

Sempre Adele Chiello si era opposta alla richiesta di archiviazione avanzata dalla procura con il Giudice per le indagini preliminari che aveva chiesto al Pubblico ministero di fare nuovi accertamenti.