Home Politica Politica Genova

Portuali Calp e Genova Antifa ricordano ex terrorista BR Zoja: non sei mai stato solo

0
CONDIVIDI
Collettivo autonomo lavoratori portuali e Genova Antifa ricordano brigatista rosso Gianfranco Zoja

“L’ultima volta che ci siamo visti e stato in piazza contro i fascisti..ma ci siamo visti anche alla commemorazione dei lavoratori portuali il 23 dicembre …noi ogni anno non dimentichiamo i nostri compagni ..e tu Gian negli ultimi anni non sei riuscito ad esserci..quando sei arrivato avevi la stessa giacca da lavoro arancione con i rifrangenti che ti avevamo regalato 8 anni fa ..come se nulla fosse cambiato ..ed infatti nulla è cambiato siamo sempre in strada. ..contro il capitalismo contro il fascismo…”.

Comincia così il ricordo dell’ex terrorista delle BR e scrittore Gianfranco Zoja, morto venerdì scorso a Genova, pubblicato ieri su Facebook dai responsabili del Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali (Calp) e condiviso da Genova Antifascista.

BR, morto ex terrorista e scrittore Gianfranco Zoja: ultimo arresto nel 2014 a Recco

“Eri sempre presente – hanno aggiunto i compagni portuali del Calp – sia ai piccoli presidi in solidarietà a qualche lavoratore..o alle grandi manifestazioni genovesi …quante discussioni ..quante cose che ci hai insegnato nelle fredde notti della benedicta in giro con la jeep come vecchi partigiani…quanti discorsi nelle dure assemblea …ma soprattutto quella volta che durante gli scontri a Brignole ti accorgesti che uno di noi era rimasto a terra ed era oltre le linee della polizia cosi tu da solo sei tornato indietro attraversando le loro fila ti colpirono ma tu ti caricasti questo ragazzo quasi in spalla ti ricolpirono di nuovo ma tu nulla hai riattraversato le loro fila e sei arrivato da noi che guardavamo allibiti e quando ti chiedemmo come stavi ci dissi semplicemente tutto ben.

I tuoi racconti, di quello che hai passato ci hanno fatto capire ci hanno tenuto in guardia..ci hanno anche fatto incazzare ma era bello parlare con te.. sapere che c eri..non siamo mai stati bravi a scrivere lettere o documenti .forse ti sei sentito solo ma non e mai stato cosi parlavamo spesso di te delle tue avventure..ci hai sempre detto di scrivere magari male ma di scrivere ..lo sto facendo non sono capace ma ci provo ..spero di essere all altezza..sei stato un combattente non ti sei mai piegato.. ti ricorderemo sempre..adesso vedi di stare un po tranquillo riposati ..ciao Gian”.