Home Politica Politica Genova

Plinio sul 25 aprile: Ricordare anche il sangue dei vinti

0
CONDIVIDI
Plinio sul 25 aprile: Ricordare anche il sangue dei vinti

Gianni Plinio (CasaPound) ha invitato il Sindaco di Genova Marco Bucci ed il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a voler ricordare nelle loro orazioni ufficiali per il 25 Aprile anche il sangue dei vinti.

“E’ giusto e doveroso, dopo settantaquattro anni, ricordare con rispetto anche il sangue dei vinti”, dice Plinio.

“Faccio osservare che nel Sacrario della RSI nel cimitero di Staglieno sono tumulati circa 1500 Caduti. Molti non identificati, tanti giovanissimi e molti trucidati a guerra ormai finita. Ben 180 i morti per mano partigiana nella sola Valpolcevera come documentato nel libro:’Chiedi al torrente’.Sarebbe un nobile atto di pietas umana e di civiltà apprezzato dalla stragrande maggioranza dei cittadini genovesi”.

“Voglio ricordare – conclude Plinio – come l’allora Sindaco di Milano Gabriele Albertini fosse solito rendere omaggio anche al sangue dei vinti recandosi al Campo dell’Onore al cimitero del Musocco. Diversamente il 25 Aprile non potrà mai diventare una festa condivisa né tantomeno una festa di tutti ma continuerà ad essere soprattutto la celebrazione di quei partigiani comunisti che più che per la libertà si erano battuti per l’instaurazione di una dittatura stalinista”.