Home Politica Politica Genova

Per Soros è uno affidabile: lo spezzino Benifei (Pd) confermato al Parlamento europeo

0
CONDIVIDI
L'europarlamentare spezzino Brando Benifei (Pd)

Il giovane spezzino Brando Benifei (Pd) è stato confermato europarlamentare con 51.504 voti raccolti nella circoscrizione Nord Ovest.

L’altro ligure che ha ottenuto un seggio a Bruxelles è il genovese Marco Campomenosi (17.768 preferenze) che per anni  è stato stretto collaboratore di Matteo Salvini al Parlamento europeo.

Con loro anche la genovese di nascita, ma residente ad Alessandria, Tiziana Beghin del M5S che ha ottenuto 14.990 voti ed è al secondo mandato alla UE.

Brando Benifei e Sergio Cofferati risultavano inclusi nella lista dei 226 europarlamentari ritenuti “amici” e “affidabili” dal tanto discusso e talvolta odiato finanziere George Soros.

Benifei (Pd) europarlamentare dell’anno: si era vantato di essere affidabile per Soros

Presidente Rai: vicinanza del Pd a Soros. L’ammissione dell’eurodeputato ligure Benifei

Niente da fare per gli altri due liguri di Pd e Lega. La debuttante Angelica Radicchi si ferma a 25.581 preferenze. L’avvocata Cristina Porro, segretaria del Carroccio ad Albenga, non è andata oltre 11.139 voti.

Fuori dai giochi anche la capolista pentastellata nella circoscrizione Centro Ovest, Maria Angela Danzi’ (14.444 preferenze), siciliana ed ex segretaria comunale e direttrice generale del Comune di Genova con la sindaca Marta Vincenzi (Pd).

Nessun ligure eletto per Fratelli d’Italia, dove il derby tra Gianni Berrino e Ubaldo Borchi e’ stato stravinto dall’assessore regionale che ha raccolto 5.801 voti

Significativo anche il risultato di Carlo Fidanza, milanese ma che ha svolto l’incarico di commissario per l’agenzia regionale di promozione turistica “In Liguria”, il quale ha raccolto 10.910 voti, secondo solo a Giorgia Meloni che dovrebbe cedergli il posto.