Home Gossip

Parigi, insulti Gilets Jaunes a filosofo ebreo che denunciò antisemitismo di matrice islamica

0
CONDIVIDI

Il filosofo di origine ebrea Alain Finkielkraut è stato verbalmente aggredito con insulti antisemiti e fischiato da alcuni Gilets Jaunes a margine della manifestazione anti Macron di oggi nel quartiere di Montparnasse a Parigi.

Come riportato da Bet Magazine Mosaico, l’accademico francese l’anno scorso su Le Parisien aveva denunciato l’antisemitismo di matrice islamica che sta dilagando nel suo Paese.

Sito ufficiale della Comunità ebraica di Milano – Bet Magazine Mosaico

Nei video pubblicati oggi sui social network si sente “Grande m… sionista”, “noi siamo il popolo”, “la Francia è per noi” e altri insulti e deliranti epiteti.

Tra l’altro, su alcuni negozi parigini nei giorni scorsi erano comparse scritte in giallo: “juden” e “Macron prostituta degli ebrei”.

Nel video pubblicato da Red Dot Tv su YouTube, si vedono i poliziotti in assetto antisommossa e un paio di Gilets Jaunes intervenire per proteggere il filosofo mentre si allontana dal piccolo gruppo di manifestanti che lo aveva verbalmente aggredito.