Home Sport Sport La Spezia

Pallavolo – Che impresa quella della Matec!

0
CONDIVIDI

La Spezia – Provincia spezzina in Serie B1 femminile nazionale di pallavolo, a 11 anni di distanza dalla rinuncia del Valdimagra Volley, prima volta nella storia per la città della Spezia. Chiave di tutto ciò come risaputo questo Centro Volley Spezia che ora come ora porta il nome del “main sponsor” Matec, settore della depurazione e filtrazione, che all’ultima giornata ha avuto forma e nervi saldi per battere di netto anche l’ultimo avversario; il quale, ironia della sorte, era quell’ Ambra Cavallini Pontedera con cui stava condividendo il comando del Girone I in B2. Brillantemente coadiuvato dal “vice” Luca Ferraro e dall’assistente Matteo Iacopini, dal preparatore atletico Alessandro Biasi e dalla fisioterapista Elisa De Benedictis, coach Marco Damiani incassa così pure una promozione in B1 dopo le due in B2. Cosa quest’ultima, che la dice lunga circa le capacità di programmazione della compagine presieduta da Mirco Maccione, chiamata adesso a farla valere in una categoria mai toccata da nessuno da queste parti. Senza dubbio urge ulteriore lavoro. Tanto. Ma riserviamo un altro po’ di gloria alle protagoniste che andiamo a ricordare.

LERI CHIARA (centrale/opposto) – Classe ‘81, il capitano sembra stavolta ferma nell’addio al volley quanto meno giocato, dopo tre decenni abbondanti di pallavolo e alla luce d’un lavoro da ingegnere che l’assorbe ormai troppo. Peccato, non sarà facile sostituirla, oltretutto lei non aveva ancora messo piede in B1. Per una vita nel Cpo di Ortonovo, di dov’è, ha assaporato la B2 proprio alla Spezia per quanto in maglia ortonovese avesse fatto pure l’esperienza della C1 nazionale quando esisteva. Si ripromette almeno un anno sabbatico. La rivedremo tecnico oppure dirigente?

CAZZETTA MARIA (libero) – Palermitana, è tornata dalla Sicilia apposta per essere presente almeno in panchina nel “match-clou” dell’ultima giornata, dopo che un infortunio l’aveva già messa “out” sino a fine stagione. Alle sue spalle un periodo siciliano intenso, che l’ha vista premiata a livello regionale come giocatore più versatile, in B1 col Modica e addirittura in A2 con la Sigel Marsala. Quella sul Golfo dei Poeti, dov’è da un paio d’anni, è la sua prima esperienza fuori dalla regione sicula.

CHINI NOEMI (opposto) – Pisana di Tirrenia, è il vero e proprio “braccio” dell’attacco bianconero, non a caso quasi sempre “top scorer”. Ironia della sorte, la sua precedente esperienza in B1 è stata proprio a Pontedera, però aveva già assaporato la categoria nei tanti anni a Casciavola.

D’ AMBROSIO FRANCESCA (schiacciatore/opposto) – Il “jolly” per eccellenza del complesso. Formatasi nella pallavolo di Carrara, è giunta alla Spezia qualche anno fa, dopo un’esperienza a Ortonovo. Ala che può giocare anche in diagonale, nel finale di campionato s’è reinventata pure buon libero, quando come contro la stessa Ambra Cavallini il ruolo ero ormai scoperto.

FUSANI BENEDETTA (schiacciatore) – “Martello” che predilige la precisione e l’astuzia alla potenza, prima d’arrivare al Centro Volley Spezia ha giocato in B2 per mezza Italia, toccando persino la A2 in Sardegna ad Olbia. E’ un prodotto del settore giovanile della Carrarese Volley.

GIANARDI NICOLE (centrale) – Iniziatasi al volley relativamente tardi, s’è rapidamente aggiornata fra la provincia e la vicina Toscana, infine eccola da una mezza dozzina d’anni dove ha raccolto tre promozioni di cui l’ultima la più importante.

MARIANI MELANIA (palleggiatore) – Versiliese, è giunta alla Spezia un anno fa dopo un certo girovagare per la regione toscana, innegabile il suo contributo ogni volta che ha dovuto rilevare la Pieroni.

MUTTI ERIKA (centrale) – Cresciuta nel Versilia, già vanta alle spalle vari anni in B1 in Toscana, i più significativi dei quali alla Nottolini Lucca, ove nella stagione scorsa ha disputato pure i playoff per la salita in A2…e qualche anno prima aveva vinto la Coppa Italia di B2.

PIERONI MERCEDES (palleggiatore) E’ argentino, di Buenos Aires benché cresciuto in Lombardia, il volto dolce della squadra. Un paio di stagioni sportive fa, dopo qualche anno già in B2 in Piemonte alla Pavic Romagnano Sesia-No con tanto di playoff, è stata fra le primattrici nell’ascesa in B1 dell’ Olympia Voltri: impresa replicata, dopo un anno di “stop”, appunto ora alla Spezia.

PILLI STEFANIA (libero) Vera e propria istituzione in seno alla pallavolo spezzina, in cui è partita dal San Bernardo per arrivare all’ Avis via Ceparana, infine ecco la soddisfazione di tre promozioni al Centro Volley. Con la Leri, è l’altra grossa perdita che si prospetta, in quanto determinata ad appendere le scarpette al chiodo.

RONI BEATRICE (schiacciatore) – L’altro “bomber”, con la Chini, della formazione. Con la Mutti quest’altra versiliese è approdata dalla Nottolini, dove in B1 è arrivata anche ai playoff per la A2 e in B2 ha giocato le finali di Coppa Italia, in cui venne premiata quale miglior giocatore.

Da non dimenticare infine la presenza in panchina, durante buona parte del campionato, di diverse ”under” del “vivaio” sprugolino. Da Camilla Andreani a Letizia Fiori, da Giada Pazzaglia a Viola Vanacore, sino a Laura e Gloria Bello.

 

Nella foto, il dirigente Matteo Goigh, tra i fondatori della stessa Matec Group Industries