Home Cronaca Cronaca Genova

Oggi flash mob a Genova per il No Draghi day

0
CONDIVIDI
Il No Drghi Day

Due giorni prima dell’introduzione del super green pass, si svolge oggi, sabato 4 dicembre 2021, con concentramento in piazza De Ferrari, il No Draghi Day, organizzato dalla Cub, Confederazione Unitaria di Base, dal CLPG, Coordinamento Lavoratori Portuali Genova, da Giustizia Sociale – Anime Innocenti, dal Comitato Liberi Cittadini Genova, dall’Associazione Enrico Mattei e da Libera Piazza Genova.

Oggi flash mob a Genova per il No Draghi day
La locandina dell’evento

Da quanto spiegano gli organizzatori si tratta di una giornata nazionale di mobilitazione per l’Italia, la Costituzione, il lavoro, la libertà.

L’appuntamento è in piazza De Ferrari alle 14.30 con partenza del corteo alle 16.30.

Tra gli altri interverranno, Paolo Bruzzone, Emiliano Ravera, i lavoratori del di Genova e La Spezia.

Per quanto riguarda il corteo, per il 21° sabato di fila, la cui partenza avverrà alle 16.30, partirà da piazza De Ferrari, attraverserà piazza Dante, la Galleria colombo, via Ippolito d’Aste, via Brigata Liguria, via Cadorna, Duca d’Aosta, via canevari, Ponte Castelfidardo, piazza Giusti, corso Sardegna, corso Torino, via Tommaso Invrea, via Casaregis, via Barabino, per terminare in piazza Palermo.

Fotogallery

“La legge di bilancio del governo Draghi conferma, ancora una volta – scrivono dalla Cub Genova – l’attacco alle condizioni di vita e di lavoro dei settori più deboli del nostro paese.

Aumento dei prezzi, allungamento, ennesimo, della vita lavorativa, diminuzione del potere d’acquisto dei lavoratori, aumento delle disuguaglianze, corsa ad ulteriori privatizzazioni, precarietà del lavoro e libertà di licenziamento, lavoratori lasciati fuori dal lavoro senza stipendio e che devono pagare per poter lavorare a causa del Green pass nessuna vera risorsa per scuole, trasporto pubblico, sanità, affitti, previdenza pubblica, lotta alle morti sul lavoro e per il lavoro, aumento della concorrenza a favore sempre solo delle multinazionali e dei gruppi finanziari più forti per strozzare ogni altra impresa che ha resistito finora alle loro mire: ecco quanto si prepara sulla pelle di lavoratori cittadini.

Il “banchiere dei migliori” sta eseguendo alla lettera i diktat delle potenze europee preparando gli italiani ad una ulteriore stretta per ripagare quanto “elargito” con il PNRR che toccherà ai lavoratori italiani restituire appena sarà finita la spartizione fra i vari gruppi di potere che hanno abolito nei fatti l’opposizione in Italia con il pieno accordo dei sindacati di regime passati ormai da complici a scendiletto del governo.

Non ci siamo mai aspettati altra vera opposizione se non quella dei lavoratori, dei cittadini che non accettano discriminazioni, come con il Green pass più o meno super, né divisioni se non quella di classe.

Per questi motivi la CUB Nazionale, insieme alle altre organizzazioni del sindacalismo di base, chiama tutti i lavoratori e i cittadini alla protesta e alla lotta.

Non divisi, non discriminati ma uniti contro il vero cancro che sta distruggendo la vita dei lavoratori a vantaggio dei monopoli, delle multinazionali, del potere finanziario e delle lobbi e per la costruzione dell’opposizione sociale, comizio e flash mob a Genova in piazza De Ferrari dalle 14.