Home Cronaca Cronaca Genova

‘Occhi di gatto’ per segnare i limiti di carreggiata a Recco

0
CONDIVIDI
"Occhi di Gatto" istallati sulle rotatorie nel centro di Recco

”Occhi di gatto” utili faretti, accesi nelle ore notturne per segnare i limiti di carreggiata nelle strade un po’ isolate e tra le fitte boscaglie. Questo è uno dei molti provvedimenti che a Recco l’ufficio Tecnico del Comune ha provveduto a delineare le fasce marginali della carreggiata, sul primo tratto di via della Né, e installare vari dispositivi ottici di segnalazione (Occhi di gatto), che segnalano i limiti della strada.

«Era un intervento atteso e doveroso per migliorare la sicurezza degli automobilisti   ̶   commentano il sindaco Carlo Gandolfo e il consigliere delegato alla viabilità Franco Senarega   ̶   gli occhi di gatto, elementi ad alta catarifrangenza, posti ad adeguata distanza l’uno dall’altro lungo il margine della carreggiata, di notte fanno percepire maggiormente l’andamento curvilineo della strada, permettendo di ridurre la velocità dei veicoli».

Al momento, per assicurare il transito stradale in piena sicurezza, sono stati installati alcuni punti luce intorno alla rotatoria Loderini, per segnalarne la presenza soprattutto di notte. ABov