Home Cronaca Cronaca Savona

Nonno lascia in sala giochi il nipote cinese di nove anni: denunciato

0
CONDIVIDI
Un controllo della polizia in una sala slot

Denunciato per abbandono di minore

A Savona, i poliziotti dell’Unità operativa della Divisione di Polizia Amministrativa, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria un uomo di origine cinese con l’accusa di abbandono di minore.

Verso le ore 10,30, nel corso di un controllo ad una sala giochi di Savona, gli agenti, entrando nel locale regolarmente aperto al pubblico e con all’interno una decina di slot machine, hanno trovato quale unico “responsabile” presente in quel momento, un bambino di nove anni di origine cinese che, con difficoltà, comprendeva l’italiano.

Da una ricostruzione dei fatti, il bambino sarebbe stato lasciato nel locale dal nonno, temporaneamente affidatario del minore in quanto i genitori si trovavano a Bergamo per motivi di lavoro.

Il nonno, dipendente della sala giochi, ha lasciato di fatto il minore solo nel locale, in sua assenza.

Alla luce di quanto constatato, il bimbo è stato affidato ai genitori nel frattempo contattati e rientrati da Bergamo, mentre per il nonno è scattata la denuncia penale per abbandono di minore.

Il rapporto sull’accertamento effettuato e sulle violazioni riscontrate in materia di gestione della licenza comunale per la sala giochi è stato trasmesso al Sindaco di Savona ed all’Ufficio Monopoli di Genova, competenti per l’adozione di successivi provvedimenti.