Home Cultura

Mostra fotografica “Il Divino amore di Fellini” al Centro Civico Buranello

0
CONDIVIDI
mostra

Venerdì 30 settembre, a Genova, ore 18, sarà inaugurata la mostra fotografica “Il Divino amore di Fellini a “La Fabbrica delle Immagini – Voltini Lab.” del Centro Civico Buranello,” alla presenza del curatore Renato Butera, professore dell’Universita’ Pontificia Salesiana, che in questa occasione presenterà anche il libro “Fellini e il Sacro. Studi e Testimonianza” (Editrice LAS) a cura di Davide Bagnaresi, Guido Benzi e di Butera stesso.
“La fabbrica delle immagini – Voltini Lab.” è uno spazio espositivo curato dal C.G.S. Club Amici del Cinema in accordo con il Municipio II Genova Centro Ovest Sampierdarena – San Teodoro nell’ambito del Patto di Collaborazione “Una rete per la cultura al Centro Civico”. In questo contesto l’associazione intende realizzare con continuità diverse mostre dedicate alle arti visive, in modo particolare al cinema, ma anche alla fotografia, alle illustrazioni e alla pittura, collegando tali esposizioni alla programmazione della Sala Don Bosco, che il Club Amici del Cinema cura da più di quarant’anni.
“Il Divino amore di Fellini” resterà aperta fino a venerdì 28 ottobre ed è stata promossa dall’Universita’ Pontificia Salesiana in occasione dell’ottantesimo anniversario dalla sua fondazione e del centenario dalla nascita di Federico Fellini (1920-2020).
L’esposizione comprende 28 fotografie e racconta la storia del singolare ritrovamento del sopralluogo fotografico di Paolo Nuzzi, storico assistente di Fellini, al Santuario del Divino Amore di Roma per “Le notti di Cabiria”.
Le immagini esposte al Buranello sono parte anche di un libro di Jonathan Giustini dal titolo “Fellini inedito” (Edizioni Interno 4), un racconto fotografico commentato e rivissuto, fotogramma dopo fotogramma, che ricostruisce la storia del celebre personaggio di Cabiria, la sua genesi e la sua trasformazione.
“Le notti di Cabiria”, che oggi celebra 65 anni e che ebbe Pier Paolo Pasolini come consulente per i dialoghi, fu presentato al Festival di Cannes l’11 maggio 1957  e valse a Giulietta Masina la Palma d’Oro per la migliore interpretazione femminile. L’opera si aggiudicò poi anche l’Oscar come miglior film in lingua straniera, il secondo per Fellini dopo quello per “La strada” dell’anno precedente.
Alla prima parte della filmografia del regista riminese è dedicato anche il primo incontro delle Lezioni di Cinema a cura di Elvira Ardito e Giancarlo Giraud che riprendono all’Auditorium del Centro Civico Buranello mercoledì 5 ottobre alle ore 17.
La mostra è aperta martedì/mercoledì/giovedì/venerdì dalle 16 alle 19 e su prenotazione inviando una mail info@clubamicidelcinema.it.