Home Cronaca Cronaca Genova

Monossido killer, madre e figlia intossicate in via Montaldo: decedute in casa

0
CONDIVIDI
Calderina (foto di repertorio)

Tragedia scoperta stamane in via Montaldo a Genova.

Madre 90enne e figlia 60enne sono rimaste intossicate dal monossido di carbonio della calderina e sono decedute nella loro casa.

A trovare i cadaveri e a lanciare l’allarme è stata l’altra figlia della pensionata genovese (rimasta intossicata non gravemente) che stamane si è recata dalla madre perché non era riuscita a contattare le parenti.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare i decessi.

Gli agenti del Commissariato di S. Fruttuoso hanno avviato un’indagine.

Secondo quanto riferito, una delle vittime avrebbe involontariamente lasciato aperto il rubinetto dello scaldabagno che dopo essere andato in blocco avrebbe cominciato a esalare il monossido killer. Tuttavia, non è escluso neanche il malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento.

Anche una vicina di casa è rimasta leggermente intossicata.