Home Consumatori Consumatori Genova

Modello Recco funziona. Oltre 20 mila presenze sulle spiagge

0
CONDIVIDI
La vigilanza dei cinque steward sul distanziamento fisico e il divieto di assembramento.

Il progetto “steward” ideato per l’emergenza covid-19 su arenili e scogliere di Recco ha dato i suoi risultati. I bagnanti hanno potuto vivere in sicurezza il mare grazie anche alla vigilanza dei cinque steward sul rispetto del distanziamento fisico e il divieto di assembramento.

Turisti e residenti si stanno godendo al meglio la stagione balneare anche sulle spiagge libere facendo registrare numerose presenze. Gli accessi alle spiagge libere sono state regolamentate dagli steward che nel mese di giugno hanno contato le seguenti presenze: sulla spiaggia libera dei Frati sono stati contati 3.205 bagnanti, al Belvedere 4.479, alla Rotonda 2.415 mentre sulla scogliera della Ciappea 2.412. Per un totale di 12.511 presenze.

A luglio i numeri sono quasi raddoppiati con le spiaggie dei Frati a quota 6.182 bagnanti, Belvedere 6.414, Rotonda 4.843 e Ciappea 4.155, per un totale di 21.549 presenze. Raggiunto il numero di bagnanti stabiliti dalle norme, infatti, gli steward devono impedire l’accesso alla spiaggia sold out. Come previsto il modello Recco basato sul controllo e il contingentamento, proseguirà per tutta la stagione balneare.

Soddisfatto il sindaco Carlo Gandolfo che conclude dicendo: «I dati sono decisamente incoraggianti Gli steward monitoreranno fino alla fine della stagione estiva tutte le spiagge libere. In questi giorni la città si sta riappropriando di rumori e colori che le sono congeniali in questi mesi. E anche tra gli operatori sembra prevalere il pensiero positivo della ripresa rispetto alla preoccupazione di aver perso la fase inziale della stagione balneare». ABov