Home Politica Politica Genova

M5S al Governo, concessioni non ancora tolte ad Autostrade. Melis: ma noi favorevoli a revoca

0
CONDIVIDI
Consigliere regionale Andrea Melis (M5S)

“Ieri mattina siamo purtroppo tornati a una tragica normalità: sulla A10, da Savona direzione Genova, oltre 3 ore e mezza di coda di cui non si vedeva la conclusione causa lavori in corso su più punti da parte di Autostrade. Non entro nel merito della questione revoca o non revoca delle concessioni, tema ampiamente dibattuto a Roma che comunque vede il MoVimento 5 Stelle a favore della revoca”.

Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale Andrea Melis (M5S) nonostante che il M5S sia da due anni al governo del Paese.

“Entro piuttosto nel merito – ha aggiunto Melis – di come vengono organizzati e gestiti i lavori di manutenzione da parte del concessionario, che negli ultimi anni ha manifestato delle lacune piuttosto evidenti, con epiloghi purtroppo tragici come il crollo del ponte che hanno chiamato in causa la necessità impellente di garantire la sicurezza di chi viaggia sulla rete.

Ma nonostante la recente lezione della storia, risulta ancora evidente quanto il sistema di pianificazione lavori da parte del concessionario sia stato e sia tutt’ora difettoso.

Nella nostra rete in particolare c’è stato un incremento di interventi e cantieri, anche nelle parti di gallerie e viadotti.

Benché da un lato certamente trovo sia doveroso per la parte che chiama in causa la sicurezza, dall’altra mi stupisce che si sia concentrato solamente negli ultimi 2 anni.

È indubbio che doveva essere fatto negli ultimi vent’anni, e non come succede troppo spesso in Italia, dopo eventi traumatici.

Lo stato attuale dei lavori, invece, non consente, soprattutto al ponente ligure, di avere certezze per i tempi di spostamento sia delle merci che dei privati cittadini.

Quanto sta accadendo in Liguria danneggia non solo l’economia, ma anche la stessa immagine della nostra parte più vocata al turismo.

Al netto della giornata di ieri, trovo che le lagnanze della maggioranza di centrodestra verso il Governo siano stucchevoli quanto incoerenti.

I disservizi del concessionario autostradale li stiamo pagando tutti e, nonostante ciò, il governatore Toti ha sempre e più volte avuto un atteggiamento benevolo proprio con la società Autostrade, il concessionario.

Sono certo stia sbagliando e mi auguro che questo sia chiaro a tutti”.