Home Cronaca Cronaca Genova

Lo adesca in casa per una prestazione, ma poi col marito lo rapina

0
CONDIVIDI
Polizia (foto di repertorio)

Ha accettato l’ ”invito” di una prostituta che lo ha chiamato dalla finestra proponendogli una prestazione sessuale per 5 euro, ma una volta all’interno dell’appartamento è stato aggredito e derubato.

L’uomo, un 32enne pachistano ha chiamato subito la polizia che ha arrestato marito e moglie, lei 56enne genovese, lui 45enne marocchino, per rapina impropria in concorso.

La vittima ha raccontato agli agenti delle volanti che, la donna lo ha condotto in cucina per consumare quanto concordato dicendogli che in casa non c’era nessun altro.

Al momento di rivestirsi, però, da una porta chiusa è sbucato il marito che, con mossa fulminea gli ha preso il borsello, si è impossessato di 60 euro e si è richiuso in camera da letto.

Il derubato ha tentato di farsi restituire il denaro, ma in tutta risposta il marocchino gli ha sferrato un pugno e, afferrandolo per un braccio e per il colletto, lo ha buttato fuori di casa.

Marito e moglie sono stati condotti rispettivamente al carcere di Marassi e di Pontedecimo, il denaro restituito alla vittima.