Home Cultura Cultura Genova

Le opere vista mare: Arte Genova

0
CONDIVIDI
Le opere vista mare: Arte Genova
Le opere vista mare: Arte Genova

Riparte nel capoluogo ligure la grande mostra mercato di arte contemporanea che si svolge ad inizio primavera negli spazi espositivi della Fiera del Mare, evento che nel 2022 celebra la diciassettesima edizione: Arte Genova.

Teorema Fornasari ad ArteGenova 2022

Fino al 10 aprile sarà possibile visitare oltre centocinquanta gallerie d’arte che offriranno agli appassionati ed ai curiosi un’antologia di opere come sempre di altissimo livello.

 

Sarà così possibile passeggiare tra assoluti e intramontabili capolavori dell’arte quali: Accardi, Afro, Arman, Baj, Balla, Boetti, Burri, Carrà, Christo, Clemente, De Chirico, De Pisis, Dorazio, Fontana, Guttuso, Haring, Hartung, Klee, Magritte, Mathieu, Matta, Morandi, Picasso, Pistoletto, Rosai, Rotella, Santomaso, Sassu, Schifano, Sironi, Soffici, Soldati, Tamburri, Vasarely, Vedova, Warhol, Wesselmann e molti altri, fino ad approdare all’arte di attualità e alle inedite sperimentazioni degli artisti contemporanei racchiuse nei video, nelle installazioni, nelle fotografie o in una performance dal vivo.

La mostra sarà aperta con orario 10.00 – 20.00 per tutti e tre i giorni. Abbiamo incontrato Alice Beltrame titolare di Temide Designartstore che ci ha offerto una particolare visione del mondo dell’arte.

“La nostra esperienza nasce circa sei anni fa, tra Genova e Savona”, ci illustra, “dove abbiamo portato un nuovo concetto di arte, maggiormente vicina alle persone e fruibile da un pubblico vasto”.

La proposta del negozio-galleria offre infatti oggetti esclusivi, prodotti unici di valore diverso, fatti rigorosamente a mano, che diventano un regalo individuale e molto personale.

“L’abilità dei nostri artisti è quella di pensare e realizzare integralmente i progetti singoli”, continua Beltrame, “riuscendo a spaziare dall’artigianato all’arte senza soluzione di continuità, producendo così oggetti originali con un occhio di riguardo per il riciclo ed il riuso”.

Oggetti semplici e di uso comune nati da ciò che viene scartato, in ottica diametralmente opposta al concetto di usa-e-getta, molto in auge nella società contemporanea. Accanto all’esposizione gli organizzatori propongono un interessante serie di talk con artisti ed esperti del mondo dell’arte internazionale e performance di danza.

Conclude la manifestazione la cerimonia di celebrazione dell’opera vincitrice del Premio Banca Mediolanum.

Anche quest’anno, nonostante i lavori di ristrutturazione del polo fieristico, la mostra mercato si pone come evento centrale del variegato panorama dell’arte moderna. Roberto Polleri

Photo Gallery