Home Cronaca Cronaca Genova

Lavagna, ucraino ruba in casa di una famiglia del Bangladesh: arrestato

0
CONDIVIDI
Furti in casa (foto di repertorio)

La scorsa notte i Carabinieri della Stazione dell’Arma di Lavagna hanno arrestato in flagranza di reato un 23enne di ucraino, dopo che è stato sorpreso a rubare con un complice nella casa di una famiglia del Bangladesh.

Il malvivente, insieme all’altro connazionale sfuggito alla cattura, si è introdotto in un appartamento di via Roma, approfittando del fatto che la porta di ingresso non era stata chiusa a chiave.

Una volta guadagnato l’accesso all’abitazione, prima di iniziare a perlustrare i vani della casa per selezionare la refurtiva, i due hanno tolto la corrente elettrica disattivando il contatore dietro la porta di ingresso.

Quindi hanno iniziato a muoversi indisturbati.

Ma a un certo punto qualcosa è andato storto. Forse un rumore di troppo, forse il sonno leggero del padrone di casa.

Fatto sta che il capofamiglia, percependo la presenza di un’ombra che si aggirava furtiva nell’oscurità della sua camera da letto, si è alzato di soprassalto e, avendo perfettamente compreso cosa stava accadendo, si è parato davanti all’unica via di uscita della stanza per impedire la fuga al giovane ladro.

Quest’ultimo, trovandosi la strada sbarrata, non ha avuto altra scelta che forzare la mano per scappare e per questo ha deciso di ingaggiare una colluttazione con la vittima, a sua volta determinata a non cedere il passo.

Nel frattempo, i carabinieri sono giunti sul posto dopo una chiamata arrivata al 112.

Uno straniero è riuscito a scappare e l’altro è stato preso. Una volta identificati è stato arrestato per rapina impropria.