Home Cronaca Cronaca Genova

Ladro marocchino identificato grazie alla maglietta di Anonymous

0
CONDIVIDI
Ladro marocchino identificato grazie alla maglietta di Anonymous

Era già in carcere per altri reati

I poliziotti del Commissariato di Chiavari hanno identificato l’uomo che quest’estate si era reso responsabile di alcuni furti all’interno di attività commerciali site nel centro storico.

I furti sono avvenuti sempre di venerdì, giorno di mercato, quando il ladro, un 26enne marocchino, approfittando della confusione, si introduceva negli spogliatoi degli esercizi commerciali rubando borse e portafogli dei dipendenti.

Gli investigatori dopo l’attenta visione delle immagini di videosorveglianza sono riusciti a risalire al 26enne, già conosciuto agli uffici di polizia del levante ligure poiché pluripregiudicato, grazie al particolare logo della sua maglietta: la maschera di “Anonymous”.

Al giovane sono stati contestati in particolare due furti aggravati commessi all’interno dell’enoteca “Vinoria” e del ristorante “Bottega Nazionale”, che si trovano nei “caruggi” di Chiavari.

L’uomo, attualmente recluso presso la casa circondariale di Pontedecimo per altri reati, è stato denunciato per furto e per furto aggravato.