Home Sport Sport Savona

Keniani mattatori nella mezza maratona Finale-Loano

Alla RunRivieraRun Half Marathon successo per Lengen Lolkurraru eTheresiah Kwambocha Omosa. Brillante terzo posto per Federico Maione ed Alice Franceschini

0
CONDIVIDI
Il podio maschile

 

FINALE LIGURE- Bis per il keniano Lengen Lolkurraru (aveva già vinto nell’ ultima edizione disputata prima del lockdown) che, con il tempo di 1h06’03”, si è aggiudicato la decima edizione della RunRivieraRun Half Marathon, un vero successo, sia dal punto di vista agonistico, sia da quello turistico: la gara infatti è stata seguita da migliaia di appassionati, turisti e residenti. Al via (da Varigotti) c’erano 700 atleti provenienti da dodici nazioni: la classica ligure si corre su un tracciato meraviglioso della riviera savonese. Il percorso si snoda infatti dallo splendido borgo marinaro, che è una splendida frazione di Finale Ligure alla ospitale ed attrezzatissima Marina di Loano. La gara si è svolta in una domenica tipicamente autunnale, nella quale il vento ha influito sulle prestazioni dei migliori, salvaguardando così tutti i record della manifestazione.

Al primo posto il corridore kenyano della Run2gether, sodalizio austriaco che raccoglie fondi in beneficenza. Secondo si è piazzato il suo connazionale Erick Riungu (Atl.Saluzzo) che ha chiuso a soli 16”. Brillante terzo posto per un italiano che si è brillantemente inserito nella pletora di corridori kenyani: si tratta di Federico Maione (Multisport Cantù 2012) che ha chiuso in 1h07’28” battendo atleti alla partenza ben più accreditati di lui.

Anche in campo femminile c’è stata una doppietta keniana: successo per Theresiah Kwambocha Omosa, che ha corso in 1h14’21” davanti alla connazionale Esther Wangui Waweru (Sport Project Vco) in 1h19’25”. Anche fra le donne terzo posto per una atleta italiana: Alice Franceschini (Atl.Spezia Duferco) che ha chiuso in 1h22’22”.

La Mezza maratona a coppie (“La Regina Relay Half Marathon”) ha invece premiato il duo composto da Diego Testa e Khalid Ghallab in 1h21’35”.

La manifestazione va in archivio ritrovando il suo posto nel calendario italiano, grazie al forte sostegno ricevuto dalle amministrazioni dei comuni attraversati e dalle comunità del territorio che hanno fortemente spinto affinchè ugualmente la corsa tornasse, dopo un anno di stop. I grandi riscontri (quasi 700 i concorrenti, decine di migliaia gli spettatori) di partecipazione daranno sicuramente agli organizzatori un nuovo stimolo per andare avanti, confermando la RunRivieraRun come uno dei principali eventi della stagione podistica non solo ligure, ma anche nazionale.

CLAUDIO ALMANZI