Home Consumatori Consumatori Genova

Il Cep raccontato a Palazzo Tursi dai ragazzi del quartiere 

0
CONDIVIDI
Il Cep raccontato a Palazzo Tursi dai ragazzi del quartiere 

Il quartiere del Cep raccontato dai ragazzi, dialogo con le istituzioni. Questo il titolo della Commissione consiliare Welfare e pari opportunità che ha avuto luogo ieri in sala Rossa a Palazzo Tursi

A parlare gli studenti degli istituti comprensivi Voltri 2 – Aldo Moro assieme alla Comunità di Sant’Egidio uniti nel progetto Scuola della Pace.

Presidente della Commissione Fabio Ariotti, cresciuto e tutt’ora residente nel quartiere, che elenca gli interventi tangibili effettuati ultimamente nella zona, come l’istallazione delle telecamere di videosorveglianza, il ripristino delle pensiline mancanti, i finanziamenti per attività sportive accessibili a tutti come la sala di tiro con l’arco alla Pianacci, e il ripristino e l’assegnazione degli alloggi sfitti.  Ma è necessario, anzi fondamentale – continua Ariotti, oltre a favorire la risoluzione delle criticità come l’assenza di un supermercato, dove probabilmente a breve ci sarà il sopralluogo di alcuni interessati ai locali dell’ex supermercato Ekom, intervenire sulla prevenzione sociale, l’inclusione, e i progetti per i più giovani, per questo verrà convocato un tavolo di lavoro continuativo tra istituzioni e le realtà che operano sul territorio.

Tra i progetti che andranno in porto a breve, quello degli educatori di strada che operano all’area Pianacci per i ragazzi della zona, un’iniziativa che è stata attuata in via sperimentale alcuni mesi fa, che ha avuto ottimi risultati, e ora si dovrà concretizzare in modo permanente.

L’Assessore alle pari opportunità Giorgio Viale ribadisce la necessità della collaborazione tra tutte le associazioni e realtà che hanno a che fare col quartiere attraverso percorsi di condivisione e tavoli di lavoro affinché si possano prefissare obiettivi importanti e progetti per gli abitanti delle periferie, dove certe problematiche di carattere sociale sono sicuramente più marcate rispetto ad altre zone della città.

Per la comunità di Sant’Egidio Sergio Casali introduce gli interventi dei ragazzi, con un video di presentazione creato con i filmati degli angoli più degradati del Cep e le testimonianze di alcuni giovani che chiedono la risoluzione dei problemi del quartiere e una sempre maggiore presenze delle istituzioni.

Tra gli studenti intervenuti Sara Abdennebi, Mark De Castri, Sharon Dellepiane, che hanno raccontato dalla loro prospettiva la situazione che vivono quotidianamente nel proprio quartiere.

Carlo Besana Presidente onorario del Circolo Pianacci ricorda la rilevanza dei servizi offerti da più di vent’anni dall’Area Pianacci, un luogo unico in città, con grandi spazi accessibili e possibilità di praticare gratuitamente molte attività e discipline sportive.

Tra i presenti il Presidente del Municipio Ponente Claudio Chiarotti, Ludovico Lias del Centro Zenit, Andrea Maganuco dell’ASD C’èPonente, Vincenzo Ferrante della Misericordia Ponente Soccorso, Patruno Giuseppe del Comitato Ca Nuova e infine le insegnanti degli alunni che hanno accompagnato i ragazzi sugli spalti della sala Rossa del consiglio comunale di Genova.

Da questa commissione sono nate proposte e richieste interessanti, che sarà nostro dovere approfondire – continua Ariotti, e l’amministrazione continuerà a garantire sempre più presenza e attenzione alle realtà di edilizia residenziale pubblica e una maggiore vicinanza attraverso ad interventi concreti e progetti di carattere sociale.