Home Cultura Cultura Savona

Gervasi da Assisi ad Albenga per esporre quadri di Pace e Luce

Le opere dell'artista franco-italiano sono esposte fino al 31 maggio nella sede dell' UCAI ad Albenga, in piazza dei Leoni. Gervasi e Don Mauro Marchiano spiegano lo scopo della mostra.

0
CONDIVIDI
Ivan Libero Gervasi

SAVONA. 27 MAG. Ad Abenga, fino al 31 maggio, nella sede dell’ UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani) è possibile visitare la bella personale dell’artista franco-italiano Libero Ivan Gervasi.
Nato in Francia (Alsazia) nel 1962, da genitori emigranti italiani, Gervasi si è trasferito in Italia nel 2016 e dal 2018 vive in Umbria, vicino ad Assisi.

Artista ispirato, profondamente religioso, Gervasi ha quali sue tre fonti di ispirazione principali la Pace, la Luce e la Fede.

“Sono stato due volte in Terra Santa- ci racconta l’artista- Questi due viaggi e la visione di Assisi hanno veramente trasformato la mia vita. Le radici e la fonte di ispirazione del mio proposito artistico sono infatti proprio Assisi e Gerusalemme”.

Gervasi per 34 anni ha lavorato nel campo della illuminazione poi ha deciso di dedicarsi totalmente all’arte. L’ artista ha al suo attivo decine di mostre in Francia (fra cui alcune di rilievo a Colmar, Cernay, Nyons, Mulhouse, Strasburgo, Avignone) in Marocco (Marrakech) ed Italia (ad Udine, Assisi, Gualdo Tadino e Castelfranco Veneto le più importanti).

“L’assenza, o la debolezza della Pace – prosegue Gervasi- sono le mie più grandi preoccupazioni in quanto fonte principale fonte di lutti e tristezza nel mondo. Tanti eventi collettivi accadono anche per allontanamento interiore dalla Fonte di Vita: da questo nasce in molti la paura che a sua volta genera angoscia. Io invece rispondo a questa sfida a modo mio e con la fede. La mia scelta di vita è infatti ormai solo quella di promuovere ricerca e dono di luce e pace: e cerco di farlo attraverso ogni cosa che la vita mi permette di incontrare”.

Con la personale di Gervasi sono ritornate nella “Città delle Torri” le consuete mostre nella sede UCAI nella suggestiva Piazza dei Leoni. La mostra è organizzata in collaborazione con il gruppo “Un quadro di te”.

“Ho visto la tua mano, che, dall’infinito attraversa cielo e spazio senza tempo, per entrare in ogni cellula di questo mondo, trasformarlo e farlo diventare il Tuo Sacro Giardino”.
Con questi versi di una sua poesia, Gervasi accoglie i visitatori.

“Questa personale– ci ha spiegato Don Mauro Marchiano, assistente ecclesiastico dell’ Ucai- vuole anche essere un augurio di rinascita per l’arte e la vita culturale albenganese, dopo i lunghi mesi di pandemia. Le opere di Gervasi accompagnano il visitatore in un viaggio alla ricerca della propria luce interiore, a volte smarrita nella frenesia della vita. Il cuore pulsante del lavoro dell’artista, secondo lui stesso, nasce infatti dal bisogno di onorare la vita infondendo in essa l’amore di cui è costituito l’universo in maniera Infinita”.

La mostra è visitabile tutti i giorni, dalle ore 9 e 30 alle 12 e 30 e dalle ore 15 alle 20.
Comunque per avere maggiori informazioni sull’artista è possibile visitare la sua pagina FB Ivan Libero Gervasi, oppure il sito Ivan L. Gervasi dalla Luce alla Vita www.dallaluceallavita.com
CLAUDIO ALMANZI