Home Sport Sport Savona

Gerusalemme: Italia prima in classifica al via del Giro

0
CONDIVIDI
Nibali trionfatore alla Sanremo

ITALIA PRIMA AL MONDO ALLA VIGILIA DEL GIRO
GERUSALEMME. 5 MAG. La stagione 2018 per il ciclismo italiano è nata sotto la buona stella. La perla di Vincenzo Nibali alla Sanremo su tutto. Poi una lunga serie di vittorie (già 61, con la Francia, seconda, ferma a 49), con Mareczko, Moschetti e Viviani che in pratica sono ai vertici mondiali fra i plurivincitori rispettivamente con 8, 7 e 6 successi.
Occupano la terza, quarta e quinta posizione al mondo dietro soltanto a Yusek Reguigui con 10 vittorie ed Alejandro Valverde con 9.

Il via dalla Terrasanta ha messo in luce la buona forma di Doumulin, ma si spera in Aru e Pozzovivo.
Tornando al bilancio pre Giro, a livello di nazioni guida l’ Italia con 12.365 punti, davanti a Belgio (11.037), Francia (9.800), Olanda (9.010) e Spagna (8.866), fonte l’ infallibile Cycling Quotient.
Fra gli italiani chi hanno ottenuto maggiori piazzamenti nei primi quattro mesi di gare guida Elia Viviani che è in testa a questa speciale graudatoria di affidabilità, essendo arrivato 20 volte nei primi 10, seguito da Pacioni (16), Colbrelli (14), Moschetti e Mareczko (13), Fortin e Minali (11), Guardini e Nizzolo (10).

Nella classifica individuale mondiale Nibali è terzo (con 2.019 punti) e Viviani è quarto (con 1.858 punti). Davanti a loro ci sono soltanto Froome (2.736) e Sagan (2.585).
Aru è 18° (1.280) ed Ulissi 20° (1.225).
Sperando che gli italiani quest’ anno riescano a vincere al Giro parecchie tappe (non come lo scorso anno che ne conquistarono soltanto una con Nibali) ricordiamoci sempre che, in giro per il mondo, c’è sempre in attività un ciclista di nome Davide Rebellin che, a 46 anni, continua a correre con lo stesso entusiamo di quando, nel 1999, corse il suo primo Giro d’ Italia.
PAOLO ALMANZI