Home Spettacolo Spettacolo Genova

Genova, Buenos Aires, stasera al Ducale omaggio a Piazzolla

0
CONDIVIDI
Genova, Buenos Aires, stasera al Ducale omaggio a Piazzolla

Continua il Festival del Mediterraneo a Genova in cui ogni evento è un unicum, uno spettacolo dove si armonizzano totalmente le discipline artistiche via via coinvolte

“Un viaggio autentico- spiega il direttore artistico Davide Ferrari – che nel fare rotta attraverso i principali punti cardine della musicologia connotata nelle EuroAmeriche farà godere della straordinaria bellezza e duttilità delle espressioni artistiche. Il messaggio è fortemente simbolico per le attività coinvolte, nella piena valorizzazione di tutti i soggetti in questo mosaico di concerti, dove la tematica femminile viene evidenziata in modo particolare”.

Lunedì 7 settembre alle ore 20.30 presso Palazzo Ducale, Salone del Maggior Consiglio si terrà l’evento live e in streaming GENOVA BUENOS AIRES OMAGGIO A PIAZZOLLA .

https://www.ciaotickets.com/biglietti/genova-buenos-aires-omaggio-piazzolla-genova

GLI ARTISTI

• DANIELE DI BONAVENTURA

Compositore, arrangiatore, pianista, bandoneonista, ha coltivato sin dall’inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata pur avendo una formazione musicale di estrazione classica con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d’orchestra. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza. Ha suonato, registrato e collaborato con: Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, A Filetta, Oliver Lake, David Murray, Miroslav Vitous, Rita Marcotulli, David Liebman, Toots Tielemans, Lenny White, Robin Kenyatta, Omar Sosa, Joanne Brackeen, Greg Osby, Ira Coleman, Dino Saluzzi, Javier Girotto, Cèsar Stroscio, Tenores di Bitti, Aires Tango, Peppe Servillo, David Riondino, Francesco Guccini, Sergio Cammariere, Lella Costa, Ornella Vanoni, Franco Califano, Eugenio Allegri, Alessandro Haber, Enzo De Caro, Omero Antonutti, Giuseppe Battiston, Giuseppe Piccioni, Mimmo Cuticchio, Custòdio Castelo, Andrè Jaume, Furio Di Castri, U.T. Gandhi, Guinga, Riccardo Fassi, Frank Marocco, Paolo Vinaccia, Mathias Eick, Bendik Hofseth, Pierre Favre, Jaques Morelembaum, Ivan Lins, e Quintetto Violado. Nel 2003 per l’Orchestra Filarmonica Marchigiana ha composto, eseguito e registrato la “Suite per Bandoneon e Orchestra” commisionatagli proprio dalla stessa. Ha pubblicato più di 90 dischi con l’etichette discografiche ed edizioni: Via Veneto Jazz; Philology, Manifesto, Felmay, Amiata Records, Splasc(H), World Music, CCn’C Records; per la Harmonia Mundi un lavoro per bandoneon e quartetto d’archi intitolato “Sine Nomine”. Le ultime collaborazione

sono quelle con Miroslav Vitous, il quale lo ha chiamato a partecipare nell’ultimo cd intitolato Universal Syncopation II, vincitore del German Critics Prize (Preis der deutschen Schallplattenkritik) come album dell’anno 2007, pubblicato dalla prestigiosa etichetta tedesca ECM. Sempre per la ECM ha pubblicato l’ultimo lavoro intitolato “Mistico Mediterraneo” un’ opera condivisa con il gruppo vocale della Corsica A Filetta e Paolo Fresu. Per la Tuk Music di Fresu ha pubblicato nel 2013 il suo primo doppio album intitolato “Nadir” in cui suona nel primo cd il bandoneon e nel secondo il pianoforte in trio. Nel 2014 ha collaborato alla colonna sonora del film “Torneranno i prati” diretto da Ermanno Olmi. A Marzo 2015 ha pubblicato il cd in duo con Fresu sempre per la ECM intitolato “In Maggiore” ed in contemporanea il film-documentario “Figure musicali in fuga” del regista Fabrizio Ferraro in cui vengono ritratti i due musicisti durante la sessione di registrazione a Lugano insieme a Manfred Eicher.

• Guests IRENE TRENZAS NATALIE & EZEQUIEL “EL TIGRE” SABELLA

Ezequiel e Irene esordiscono come coppia a settembre 2019 durante il festival “Embrujo tango” (Rosario, Argentina) dove hanno parteci-pato in qualitá di ballerini e docenti. Oggi insegnano insieme a Genova, svolgendo seminari speciali e classi di tecnica e musicalitá. Irene Natali, nota nell’ambiente del tango come “Trenzas”, comincia a studiare tango argentino nel 2003, a Firenze, con i ballerini e maestri argentini Graciela Rostom e Alejandro Aquino. Si avvicina a questo ballo in giovane età, dopo un passato di agonismo nella ginnastica artistica. Studia il tango argentino con costanza e regolarità. Come ballerino ha esordito facendo parte di numerose compagnie di ballo, realizzando spettacoli in contesti privati, pubblici, in televisione e in teatro. Oggi lavora come ballerino, docente, TangoDj in Argentina e nel mondo, fermandosi frequentemente nella città di Genova.