Home Cultura Cultura La Spezia

Gara regionale di primo soccorso

0
CONDIVIDI
Gara di primo soccorso-Liguria
Gara di primo soccorso-Liguria

Gara regionale di primo soccorso della Croce Rossa. Sarà La Spezia ad ospitare le squadre partecipanti il 16 luglio.

Gara regionale di primo soccorso XXII edizione.

Sabato 16 luglio le squadre partecipanti, provenienti da tutta la Liguria, si sfideranno per le vie e le piazze del centro città in un confronto di sana competizione.

Una giornata all’insegna della formazione e del divertimento a cui potranno assistere i cittadini, in cui i volontari della Croce Rossa saranno chiamati a mettere in pratica le conoscenze di primo soccorso apprese già a partire dal corso di accesso in CRI.

La gara si articolerà in alcune simulazioni di incidenti definite “stazioni di prova”, numerate in modo progressivo secondo un percorso prestabilito:

le squadre, partendo ognuna da una stazione diversa e seguendo un percorso ad anello, si dovranno misurare nelle diverse tecniche di primo soccorso richieste per ogni scenario di intervento, avendo a disposizione un tempo massimo di 9 minuti, più 3 di commento.

Per l’occasione sarà impegnato anche un team di truccatori, che riprodurrà fedelmente ferite e lesioni nelle singole stazioni di prova.

Ogni singola squadra verrà quindi valutata in base alla tecnica di primo soccorso applicata, all’utilizzo dei presìdi (dove previsti), alla priorità assegnata ai diversi casi, all’organizzazione del lavoro, alla chiamata di soccorso, alla capacità di coordinamento del caposquadra e al modo di agire nei confronti degli infortunati.

La squadra vincente parteciperà alla gara nazionale di primo soccorso in rappresentanza del Comitato Regionale CRI della Liguria.

Il presidente della CRI spezzina Luigi De Angelis commenta:

“Per noi è un orgoglio ospitare nella nostra città la gara regionale di primo soccorso.

La gara è un appuntamento molto sentito per la Croce Rossa: per i volontari rappresenta un’importante occasione formativa e di confronto in cui mettere in pratica le conoscenze acquisite nel corso degli anni.

La formazione e l’addestramento costante, infatti, fanno parte della quotidianità di ogni serio e preparato soccorritore.

Sarà anche l’occasione per mostrare sul campo agli spezzini le competenze dei nostri volontari, dopo due anni in cui la gara ha subito uno stop a causa della pandemia”.