Home Politica Politica Genova

Funivia del Lagaccio, contrari Crucioli e Italia Nostra

0
CONDIVIDI
Funivia del Lagaccio, contrari Crucioli e Italia Nostra
Mattia Crucioli di Uniti per la Costituzione

«È notizia di ieri. Il Comune di Genova ha aggiudicato progettazione ed esecuzione dei lavori per la funivia del Lagaccio. Sarà la trentina Dopplemeyer a realizzare i lavori della struttura che dovrebbe trasportare i croceristi dalla Stazione Marittima a Forte Begato.» A precisarlo Mattia Crucioli del gruppo consiliare Uniti per la Costituzione.

«Come sostenuto in campagna elettorale, noi siamo fermamente contrari a questo progetto che riteniamo uno sperpero di denaro pubblico, che sarebbe più utile investire nella manutenzione delle opere esistenti, e un potenziale ecomostro dal momento che passare sopra le case del quartiere Lagaccio significa necessariamente deturparne il paesaggio nonché mettere potenzialmente in pericolo la sicurezza di chi vi abita.

Per questo abbiamo presentato un emendamento alle linee programmatiche della giunta 2022-2027 chiedendo il totale stralcio del progetto. Continueremo a seguire la vicenda e ci batteremo perché gli abitanti vengano ascoltati.» Conclude Crucioli.

Anche Italia Nostra si è detta contraria all’opera. Italia Nostra si legge in una nota «esprime la massima contrarietà all’ipotesi di costruzione di una funivia che colleghi Principe con il forte Begato.

Si tratterebbe di un’opera invadente, costosa, ambientalmente e paesaggisticamente impattante, di cui non se ne sente affatto la necessità.

I piloni alti oltre 60 metri, passerebbero sopra il martoriato quartiere del Lagaccio, con pericolo per la cittadinanza.

Il paesaggio verrebbe sfregiato da un impianto decisamente incongruo.

La previsione di spesa per la sola costruzione è già aumentata a 33,8 milioni di euro.»