Home Consumatori Consumatori Italia

Fare soldi su internet è di moda

0
CONDIVIDI

Anche tu sei interessato a un’attività secondaria che ti consenta di mettere da parte qualche soldo extra da spendere come e quando vuoi? Si tratta dell’obiettivo della maggior parte degli italiani e del motivo che ha spinto migliaia di persone ad avvicinarsi a forme di business alternative, possibili grazie all’avvento del Web 2.0. Se la possibilità di mettere da parte qualche centinaio di euro in più ogni mese ti fa gola, dai uno sguardo ai suggerimenti presenti all’interno di questo post. I metodi per guadagnare online in maniera seria e costante sono tanti, basta trovare quello più adatto alle proprie caratteristiche.

Fare soldi su internet è di moda

Trovare un lavoro part-time

Chi ha moto tempo a disposizione e coltiva determinate passioni, potrebbe dedicarsi ad un lavoro part-time. Qualche idea? Baby-sitter, dog-sitter, barista, receptionist o esperto di marketing. Certo, i guadagni saranno limitati, soprattutto all’inizio, ma tutto ciò che è fatto con passione risulta molto più piacevole. Per trovare ciò che fa al caso proprio, è possibile iscriversi a uno dei tanti siti internet che offre il servizio in questione. Tra i più gettonati c’è freelancer.com, un portale australiano nato circa dieci anni fa, il cui scopo e mettere in contatto i datori di lavoro con chi ha bisogno di un impiego. Sul Web è possibile trovare qualsiasi lavoro, dal lavapiatti all’idraulico, passando per il ghost-writer e l’esperto SEO.

Vendere le proprie fotografie

Chi possiede una macchina fotografica e determinate competenze di base che gli consentano di usare Photoshop, può pensare di mettere qualcosa da parte grazie alla fotografia. Ad esempio, chi ama fotografare panorami e città, può vendere le proprie foto ai giornali o ai blog locali. Esistono piattaforme dedicate come Foap, che consentono a chiunque di vendere le proprie foto fissandone anche il prezzo. Inoltre, è possibile stampare le proprie immagini preferite su articoli quali t-shirt, felpe, tele e tazze, e guadagnare ancora di più! Chi vuol provare a vendere le proprie foto utilizzando i siti di stock fotografico, deve concentrarsi sui numeri. Scattandone tante, sarà possibile venderne di più e moltiplicare i profitti.

Fare blogging

Aprire un blog è uno dei metodi migliori per guadagnare lavorando da casa. Consente di creare un brand personale, scrivere articoli che riguardino le proprie passioni e liberare la propria creatività. Individuare una determinata nicchia (economia, yoga, automobili, etc.) permette di attirare un pubblico affine ai propri interessi. Inoltre, rivolgendosi ad un preciso target di pubblico, sarà possibile monetizzare tramite post sponsorizzati, link di affiliazione o mediante l’aggiunta di uno store nel quale vendere i propri prodotti.

Diventare un influencer

Ciascun influencer ha l’obiettivo di pubblicizzare se stesso, trasformandosi in un vero e proprio brand. Per farlo al meglio e riscuotere successo è necessario sfruttare attitudini e capacità come la cucina, i viaggi o la moda. Instagram consente di guadagnare in diversi modi: tramite post sponsorizzati, takeovers, oppure vendendo prodotti. Mediamente, un influencer guadagna tra i 100 e i 500 euro per ciascun post. Questi numeri, tuttavia, sono destinati a variare in relazione al numero totale di followers. Per aumentare il numero dei seguaci è necessario osservare alcune regole ben precise: essere coerenti, mostrarsi sempre disponibili, interagire con gli utenti, offrir loro valore, indagare i gusti e le esigenze del proprio target di pubblico.

Avviare un’attività di dropshipping

Il dropshipping è uno dei metodi migliori per guadagnare sfruttando il web. Consente di vendere articoli ai propri clienti senza l’obbligo di gestire un magazzino e il relativo inventario. Perché conviene? Non richiede nessun investimento iniziale (i prodotti verranno acquistati presso il sito del fornitore soltanto quando il cliente li avrà già ordinati e pagati) e consente di mantenere il rischio molto basso. Inoltre, ciascun fornitore si occupa personalmente dell’inventario e della spedizione della merce venduta dal dropshipper. In questo modo, il venditore avrà tutto il tempo per focalizzare la propria attenzione sul marketing e sulla cura del proprio sito (design, user experience, ottimizzazione per i dispositivi mobili, etc.), i due aspetti cardine su cui è imperniato questo tipo di business. Chi possiede le giuste conoscenze nel campo del marketing e desidera mettersi alla prova, dovrebbe dare una chance al dropshipping. In fin dei conti, si tratta di una tipologia di business flessibile, che permette di essere il proprietario della propria azienda, di scegliere autonomamente gli articoli e le strategie da impostare e di lavorare soltanto in funzione dei propri obiettivi. Inoltre, il dropshipping può essere la chiave per coronare le proprie passioni, che si tratti di moda, arredamento, make-up, giocattoli, tecnologia, prodotti biologici o di qualsiasi altra nicchia di mercato esistente. Ma quanti soldi è possibile guadagnare con il dropshipping? Dipende tutto da quante energie verranno impiegate in questo business e, soprattutto, nel marketing. È possibile guadagnare soltanto qualche centinaio di euro al mese, oppure molto di più.