Home Politica Politica Genova

Ex Ilva, Genova a rischio. Toti: Pd si piega a logica anti industriale M5S per poltrone

0
CONDIVIDI
Lavoratori Ilva Cornigliano (foto di repertorio)

“L’approvazione del Decreto Legge Imprese senza lo scudo legale sull’ex Ilva è una decisione totalmente irrazionale, schiava ancora una volta della logica anti-industriale del Movimento 5 Stelle, a cui Pd e tutta la sinistra si sono piegate. E meno male che dovrebbero essere i partiti di riferimento dei lavoratori”.

Lo ha dichiarato ieri sera su fb il governatore ligure Giovanni Toti, a seguito dell’approvazione alla Camera del dl Imprese, che ha suscitato un mare di polemiche.

Ex Ilva, Lega: a Genova non un posto di lavoro in meno. Pronti a battaglia contro Pd-M5S

Ex Ilva, dl Imprese passa senza immunità. M5S esulta. Rixi: così il Pd chiude filiera acciaio

“Questo procedimento – ha aggiunto Toti – mette a rischio la bonifica ambientale del sito ex Ilva di Taranto e con esso la produzione anche negli stabilimenti di Genova e Novi Ligure.

Di più: si rischia di privare totalmente un Paese industriale come l’Italia di una produzione strategica come l’acciaio.

Un nuovo gradino verso quella decrescita felice auspicata da Grillo, in un Paese dove il Pil non cresce e la disoccupazione aumenta.

Siamo e saremo sempre al fianco di chi fa impresa e investe. Siamo e saremo sempre al fianco di chi vuole continuare a lavorare. Pronti a batterci contro questa ideologia distruttiva che pervade l’intera coalizione di Governo”.