Home Consumatori Consumatori Italia

Evidenziatori pastello per cominciare la scuola al meglio

0
CONDIVIDI
Cancelleria per la scuola

Tutto è pronto per l’inizio della scuola nelle varie Regioni italiane. L’assalto ai negozi di cancelleria è una tappa obbligatoria che vede coinvolti sia gli studenti che iniziano un nuovo percorso scolastico ma anche coloro che si apprestano a tornare sui banchi di scuola dopo la pausa estiva. La dotazione è più o meno sempre la stessa negli anni, quest’anno però diamo un’occasione agli evidenziatori pastello: in colori poco appariscenti, rendono più piacevole la lettura dei testi sottolineati.

Usare al meglio l’evidenziatore

L’evidenziatore è uno strumento fondamentale per chi studia un testo, autografo o stampato poco importa. Si tratta di un pennarello con feltrino rigido e di grandi dimensioni, che consente un tratto ampio come una linea di testo scritto. Il colore all’acqua contenuto nel pennarello è vistoso ma trasparente, in modo da consentirci di sottolineare i passi di maggior interesse di qualsiasi testo. Si tratta di un metodo particolarmente utilizzato da tantissimi anni, che consente di evidenziare in modo inequivocabile i passi più importanti di un testo. Fino ad alcuni anni fa questi grossi pennarelli erano disponibili quasi esclusivamente in colori accesi, quasi fluorescenti. L’idea di dare vita ad evidenziatori pastello ha rivoluzionato il settore, tanto che non è così facile trovare le confezioni multiple di questi prodotti del tutto originali.

Perché e come evidenziare

Come abbiamo detto, l’evidenziatore si utilizza per dare spicco, sulla pagina, ai concetti fondamentali di uno scritto. Utilizzando un colore che sia ben evidente sulla carta bianca si accentuano alcuni passi di un testo. In questo modo ad una prima lettura si osservano i punti principali di uno scritto, che ad una seconda lettura appaiono già evidenti, grazie alla linea di colore che li mostra in primo piano, rendendo le letture successive alla prima più rapide. Si consente così una maggiore concentrazione sui punti chiave di un testo, cosa che permette anche l’interiorizzazione dei concetti e una più rapida memorizzazione degli stessi. Per chi studia è un punto essenziale, a partire dalle scuole medie per arrivare sino all’università. Si usano gli evidenziatori anche in ufficio, per riassumere rapidamente i punti centrali di un testo.

Perché usare gli evidenziatori pastello

I testi che si leggono quotidianamente sono scritti in inchiostro nero, o blu, su carta in vari toni di bianco o di beige. Sottolineare parte del testo con un colore trasparente permette di farlo risaltare in maniera chiara e netta sullo sfondo. L’occhio, ad un passaggio veloce, noterà subito le linee di colore, leggendo solo ciò che vi è scritto all’interno superando il testo non sottolineato. L’importante è che il colore spicchi sul bianco della pagina, quindi che si tratti di un colore fluo o di un evidenziatore pastello poco. A lungo andare però le tonalità pastello sono da preferire, perché evitano di affaticare gli occhi, come invece fanno gli evidenziatori con colori più carichi. Chi poi fa attenzione ai colori tenderà a preferire queste tonalità più gradevoli e meno chiassose, adatte anche a decorare una pagina o ad essere utilizzate per lo schizzo di un disegno.