Home Sport Sport Genova

Entella, il patron Gozzi: Orgoglioso dei miei ragazzi

0
CONDIVIDI
Antonio Gozzi

Un’impresa sfiorata. Una notte che lascia un pò di amaro in bocca, ma che, allo stesso tempo, regala subito tanta consapevolezza da cui ripartire. Al termine della stagione il Presidente Antonio Gozzi traccia un bilancio di quanto fatto: un anno di ricostruzione, sottolinea il numero uno biancoceleste, che parla anche del futuro e degli obiettivi per il prossimo campionato.

“La partita di Palermo, con quella cornice di pubblico e quell’atmosfera, è stata straordinaria. È mancata solo un po’ di maturità nella gestione del doppio vantaggio, ma non posso che essere orgoglioso dei ragazzi e dello staff. Hanno lottato sino alla fine”. – commenta Gozzi.

Il Presidente biancoceleste, poi, analizza la stagione appena conclusa e rilancia le ambizioni future: “Venivamo da una retrocessione dolorosissima, l’obiettivo di questo campionato era quello di ricostruire basi solide e riaccendere un po’ di entusiasmo tra i nostri tifosi. Ci siamo riusciti. Abbiamo costruito un gruppo forte e coeso che voglio mantenere e migliorare, puntiamo a fare operazioni mirate per rinforzare la squadra. Ridimensionamento? Tutt’altro. Come detto siamo ripartiti, ora vogliamo alzare l’asticella. Puntiamo a fare sempre meglio e l’energia che abbiamo respirato in città nelle ultime settimane sarà un fattore imprescindibile per toglierci tante soddisfazioni”.

Un passaggio finale anche su Mister Volpe: “Gennaro ha dimostrato sul campo di essere un allenatore di prospettiva, al suo primo anno da tecnico dei grandi ha portato l’Entella a sfiorare la semifinale playoff. Con i risultati ha riavvicinato Chiavari e i tifosi alla squadra. Non dobbiamo disperdere il lavoro fatto in questa stagione. L’energia del nostro stadio sarà fondamentale per raggiungere traguardi importanti”.