Home Cronaca Cronaca Genova

E’ mancato Mantero, maestro campanaro della Madonna della Guardia

0
CONDIVIDI
E’ mancato Mantero, maestro campanaro della Madonna della Guardia
E’ mancato Mantero, maestro campanaro della Madonna della Guardia

Classe 1964, Voltrese, il maestro Michele Mantero si è spento oggi, 4 gennaio, dopo lunga malattia. Mantero era attorniato dall’amore della sua Famiglia e dei suoi amici Campanari.

Michele Mantero ha dedicato la sua vita alla passione per le Campane riuscendo a fare di questa passione anche il suo lavoro. Ha operato in diverse ditte di Campane, automazioni e orologi da Torre, ultima la ditta cav. Roberto Trebino di Uscio di Genova.

E’ mancato Mantero, maestro campanaro della Madonna della Guardia
E’ mancato Mantero, maestro campanaro della Madonna della Guardia

Nel 1992 fondava, presso il santuario dell’Acqua Santa in Genova, l’associazione Genova Carillons. Presidente sino al 2016, ne diventò poi tesoriere e continuandone a sostenere le attività con passione e dedizione.

Uomo dal carattere arguto, deciso e passionale, sempre attento alla prosecuzione della tradizione campanaria ma innovandola in tempi e costumi ai giorni nostri. E’ stato campanaro titolare del Santuario Nostra Signora della Guardia in Genova per più di 30 anni.

Incarico che svolgeva con passione e dedizione, sfidando anche le intemperie più rigide del monte Figogna, oltre che ricoprire l’incarico di campanaro del Santuario di Nostra Signora Incoronata di Genova.

Il suo lavoro lo ha portato a girare tutto il nord Italia e non solo. Conosceva i concerti di campane anche delle parrocchie più sperdute e lontane e di tutte sapeva un qualche aneddoto, oltre che i dati tecnici e musicali.

Innumerevoli sono stati i suoi allievi che ha sempre guidato con la volontà di tramandare tutto quello che sapeva.

Numerosissimi i concerti tenuti in tantissime città italiane, grazie ai concerti mobili di campane che permettono di vedere “da vicino” i campanari all’opera.

Sino all’ultimo giorno si è preoccupato che il “suo” concerto della Madonna della Guardia non venisse abbandonato, affidandolo alle cure del suo “pupillo”, il campanaro Valerio Ruggiero.

Rimarrà di lui la tenacia, la forza, l’arguzia, l’innata simpatia e sottigliezza d’ingegno e di spirito e la sua Arte che, anche fusa sulle campane da lui donate a diverse chiese della città, rimarrà a perenne memoria di una persona meravigliosa che, oggi, l’Associazione Genova Carillons, i campanari di Liguria e di tutta Italia, piangono con dolore.

I Funerali saranno celebrati presso il Santuario Nostra Signora della Guardia il 5 gennaio 2021 alle ore 14:30, preceduti dal rosario alle 14:00.