Home Cultura Cultura Genova

Domenica chiude al Ducale Book Pride

0
CONDIVIDI
Si conclude domenica 30 settembre (ore 10-20) a Palazzo Ducale di Genova Book Pride, Fiera Nazionale dell’editoria indipendente

Si conclude domenica 30 settembre (ore 10-20) a Palazzo Ducale di Genova Book Pride, Fiera Nazionale dell’editoria indipendente organizzata da ODEI – Osservatorio degli Editori Indipendenti.

A Genova sono presenti oltre 80 case editrici a testimoniare l’eccellenza dell’editoria indipendente in Italia, con un’importante rappresentanza dell’editoria ligure, la rinnovata collaborazione con le librerie indipendenti locali e il coinvolgimento per la prima volta di spazi e realtà culturali genovesi particolarmente rinomati e attivi sul territorio (BOOK PRIDE OFF). Ritorna anche BOOK YOUNG, lo spazio dedicato a bambini e ragazzi.

Anche quest’anno non è previsto alcun costo per i visitatori, a conferma di BOOK PRIDE come la più importante fiera di editoria italiana con ingresso gratuito.

“Tutti i viventi” è il tema dell’edizione 2018 di BOOK PRIDE, già declinato nel programma dell’edizione milanese e ancora presente a Genova, fil rouge dei numerosi incontri e presentazioni che si alterneranno durante i tre giorni. Il desiderio è quello di rappresentare la molteplicità e il mutamento e di raccontare le forme di tutti i viventi, le loro idee, le azioni, le contraddizioni, i progetti, i legami, i contrasti.

Grande attesa domenica per Lia Levi con il suo romanzoambientato a Genova, già finalista al Premio Strega, Questa sera è già domani (E/O) (domenica 30 settembre ore 17); Tiziano Scarpa (Una libellula di città, minimum fax), in dialogo con il compositore Andrea Liberovici (domenica 30 settembre ore 19); Furio Colombo che presenta Clandestino (La nave di Teseo) sul tema dei migranti (domenica 30 settembre ore 18); Luciana Castellina (Amori comunisti, Nottetempo) (domenica 30 settembre ore 17); il madrileno Javier Montes (Vita d’albergo, Nutrimenti) (domenica 30 settembre ore 12); Roberto Cingolani (Robotica: tra realtà e fantascienza, Il Canneto) (domenica 30 settembre ore 15), Giuseppe Marcenaro (Dissipazioni, il Saggiatore) (domenica 30 settembre ore 17).

Genova sarà inoltre protagonista nell’incontro sulla Genova letteraria, una mappa letteraria della città attraverso la prospettiva degli scrittori che qui ambientano le loro storie, con Ester Armanino, Michele Vaccari, Ilja Leonard Pfeijffer e Bruno Morchio, modera Ilaria Crotti (domenica 30 settembre ore 14). Durante la fiera, sarà in vendita per la prima volta il libro fotografico 43 di Michele Guyot-Bourg (Galata), che contiene 43 fotografie in bianco e nero realizzate negli anni ottanta incentrate sulle giornate dei genovesi trascorse all’ombra dei viadotti autostradali, il cui ricavato netto derivato dalla vendita è interamente devoluto per l’emergenza abitativa generata dal crollo del ponte Morandi.

Inoltre, BOOK PRIDE donerà una biblioteca indipendente al Comune di Genova a beneficio delle persone colpite dal crollo del ponte Morandi, costituita attraverso le donazioni delle case editrici coinvolte nell’edizione genovese di BOOK PRIDE, come segno concreto della vicinanza a Genova e un modo per contribuire a creare la memoria di questa tragedia, ma anche a favorire il ritorno alla normalità. I volumi donati saranno destinati alla Biblioteca Civica Cervetto di Rivarolo e alla Biblioteca Civica Gallino di Sampierdarena.

Alcuni incontri ruotano invece intorno al tema dello sport e del calcio; domenica saranno ospiti l’inglese Anthony Cartwright, con il racconto fra calcio e lotta di classe di una città in crisi (Iron Towns, Città di ferro, 66thand2nd) (domenica 30 settembre ore 12); e Marco Ciriello, che presenta Maradona è amico mio (66thand2nd) (domenica 30 settembre ore 21.30, Libreria falsoDemetrio).

Orari di apertura: sabato e domenica ore 10-20.

Ingresso libero

Facebook: https://www.facebook.com/bookpride/