Home Sport Sport Genova

Derby della Lanterna, le percentuali salvezza per Genoa e Sampdoria

0
CONDIVIDI

Un campionato cosi Genoa e Sampdoria non lo disputavano da anni.

Le due squadre genovesi in questa stagione sono state abbondantemente al di sotto dei risultati ottenuti nel recente passato.

Basti pensare che i rossoblu rispetto alla stagione 2020-2021 contano al momento 11 punti in meno in classifica (25 contro 36); peggio hanno fatto soltanto l’Atalanta (oggi 54 punti, lo scorso anno 68, quindi -14) e proprio la squadra blucerchiata, che in classifica ha 30 punti contro i 45 della scorsa stagione, un desolante -15. La peggiore dell’intera serie A.

Insomma una stagione bruttissima per le due squadre, ma purtroppo il peggio potrebbe ancora arrivare. Un peggio che si potrebbe chiamare retrocessione.

Come risaputo, saranno tre le squadre che scenderanno in serie B, e la classifica per i team di Blessin e Giampaolo è parecchio complicata.

Ricordiamola per ciò che concerne la parte bassa, o meglio bassissima. Quando ci sono ancora a disposizione 12 punti in palio troviamo Spezia a 33 punti, Sampdoria 30, Cagliari 28, Genoa e Salernitana 25 e Venezia 22, ricordando che Venezia e Salernitana devono recuperare una gara, nello scontro diretto previsto incredibilmente e scandalosamente i 5 maggio prossimo.

Praticamente salvo lo Spezia, le altre si giocheranno i due posti per la salvezza.

Non stiamo ad analizzare le squadre che ognuna dovrà incontrare, perchè a questo punto della stagione contano certo di piu il morale, il momento di forma e la cattiveria che si mette in campo.

Attualmente, al Grifone – le società di scommesse sono molto chiare – vengono assegnate un massimo di 15% possibilità di salvezza; stanno meglio i blucerchiati, che ottengono il 55% di possibilità.

Ma sabato 30 aprile, alle ore 18.00, il calendario, crudelissimo, mette di fronte proprio Sampdoria e Genoa.

Se il Grifone perde, sarà spacciato, ma in caso di vittoria si porterebbe a due soli punti dai cugini, con la possibilità di agganciare il Cagliari al quart’ultimo posto. Ed in caso di arrivo alla pari con i sardi il Genoa sarebbe salvo perchè in vantaggio negli scontri diretti; in questo caso, sempre sentendo le società di scommesse, le possibilità di salvezza salirebbero di prepotenza al 45%.

Discorso inverso per la Sampdoria. Se vince si potrà considerare salva (80%), scaraventando in serie B gli “odiati”, sportivamente, cugini. Ma se dovesse cedere i tre punti ai rossoblu allora la sua situazione sarebbe complicatissima, con la percentuale salvezza che scenderebbe da 55% a 35%.

Una cosa è certa: il pareggio non servirebbe assolutamente a nessuno.

Quindi coloro che ad ogni derby vedono torte colossali (“hanno pareggiato perchè erano d’accordo”, “hanno regalato i tre punti perchè erano d’accordo” e cosi via) questa volta sarebbero completamente fuori strada.

Certo, il Genoa grazie al successo ottenuto con i denti – ed un po di fortuna – con il Cagliari domenica scorsa, psicologicamente sta un po meglio.

La Samp con il pari di Verona ha interrotto la striscia negativa, ed i tifosi sperano in una inversione di rotta.

Insomma, il campionato delle due genovesi con ogni probabilità si deciderà, nel bene e nel male, nella stracittadina di sabato prossimo.

di FRANCO RICCIARDI