Home Economia Economia Genova

Decreto Dignità e buonsenso, passato emendamento a salvaguardia lavoratori portuali

0
CONDIVIDI
Lavoratori portuali di Genova (foto di repertorio)

“Lavoro, dignità e buonsenso. Soddisfazione a Genova e in Liguria per l’approvazione dell’emendamento presentato al decreto-legge ‘Dignità’ a salvaguardia dei lavoratori portuali, che ieri è passato all’unanimità alla Camera dei Deputati.

Ringrazio il sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Edoardo Rixi, che si è impegnato molto ed è riuscito a ottenere un ottimo risultato.

In sostanza, il primo testo del decreto-legge non teneva conto delle tipicità del lavoro portuale e il correttivo era indispensabile perché consente ai lavoratori delle Compagnie portuali di rientrare nei rapporti regolati dalle legge 84 del 1994″.

Lo ha dichiarato oggi il capogruppo regionale Franco Senarega (Lega).

“Infatti – ha aggiunto Senarega – i lavoratori operano con modalità legate all’arrivo delle merci, ai flussi dei traffici e quindi non possono rientrare nelle forme contrattuali o di somministrazione tout court.

Pertanto, quanto approvato dalla Camera, anche grazie all’intervento del sottosegretario Rixi, ha risolto un problema e il correttivo che mantiene le tipicità del lavoro somministrato negli scali italiani è andato incontro alla specifica richiesta del mondo portuale, a tutela dei lavoratori, nel pieno interesse dello sviluppo e della competitività della Liguria e del sistema Paese”.