Home Cultura Cultura Genova

Dante, Liguria e la famiglia Fieschi a San Salvatore Cogorno

0
CONDIVIDI
San Salvatore dei Fieschi (Cogorno).

Dante Alighieri, canto XIX del Purgatorio. Lettura di Fabio Contu  nella Basilica di San Salvatore dei Fieschi (Cogorno). Conversazione di Marina Firpo, Dante Alighieri e i Fieschi: luci e ombre tra Papato e Impero. Sabato 29 maggio 2021, ore 17

Dante Alighieri e la famiglia Fieschi. La conversazione si snoda intorno al rapporto tra il poeta e la famiglia ligure. I Fieschi, tra XIII e XIV secolo sono una delle più importanti famiglie, non romane, all’interno della curia sia per la presenza nel collegio cardinalizio sia con la figura di due importanti papi, Innocenzo IV e Adriano V.
Dante è certo che conoscesse la famiglia; questo lo si evince dai numerosi indizi all’interno delle sue opere. Il giudizio di Dante è ambiguo, sono forse i suoi silenzi più significativi delle sue terzine. I Fieschi, infatti, pur essendo una delle più importanti famiglie feudali liguri, avevano espresso nel XIII secolo una figura di grande rilievo come quella di Innocenzo IV. Questo Papa è stato uno dei più aspri oppositori di Federico II e, contemporaneamente, uno dei più importanti canonisti del suo tempo.
Il cardinale Luca Fieschi, nipote di Innocenzo IV, fu uno dei difensori di Bonifacio VIII dopo lo “schiaffo di Anagni” . Innocenzo IV allo stesso tempo, accompagnò Enrico VII di Lussemburgo – l’Arrigo dantesco – nel suo viaggio in Italia. Una famiglia proteiforme, con relazioni e interessi ramificati in tutta Europa sulla quale Dante preferisce mantenere un giudizio sospeso.
Biografia:  Marina Firpo si è laureata a Genova e dottorata in Storia Medievale presso la Scuola Superiore di Studi Storici, con una tesi diretta da Jacques Le Goff. A partire dalla fine degli anni ’90 ha affiancato l’attività professionale e di divulgazione scientifica a quella di archivista della Fondazione Conservatorio Fieschi, anche come responsabile della Collana di Studi Storici. Numerose sono le sue pubblicazioni sia in riviste scientifiche sia di divulgazione. Firpo ha scritto diverse monografie, tra le quali si segnala La famiglia Fieschi dei conti di Lavagna. Strutture familiari a Genova e nel contado (2006); I Fieschi. Potere, chiesa e territorio. Sant’Adriano di Trigoso e Santa Maria in Via Lata (2007); I Fieschi. Feudalità e istituzioni. Il Liber privilegiorum (1227-1465) (2015 e 2018).ABov