Home Cultura Cultura Genova

CulturaIdentità, adesioni di intellettuali genovesi. Anche Gregorini e Rosselli

0
CONDIVIDI
CulturaIdentità Genova (foto di repertorio fb)

Il coordinamento provinciale di Genova di CulturaIdentità, associazione fondata nel 2018 da Edoardo Sylos Labini, attore, autore, regista ed editore, che unisce realtà associative e operatori culturali su tutto il territorio nazionale nella direzione della difesa, della promozione e della diffusione dell’Identità italiana e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale e artistico, e che edita il mensile omonimo, si allarga con l’adesione della storica rivista telematica “StoriaVerità”, diretta dal saggista e giornalista Alberto Rosselli, del Cultural Services Manager del Comune di Genova Maurizio Gregorini, del saggista Roberto Pecchioli e di Giuseppe Murolo, presidente dell’associazione politico culturale “Tradizione e Libertà”, oltre le iniziali adesioni di Rodolfo Vivaldi, presidente della rete di associazioni “Domus Cultura”, della scrittrice Miriam Pastorino, dell’artista e scrittore Dionisio Di Francescantonio, della ideatrice del progetto “Donne in Luce” Francesca Roberta Dall’Acqua, del musicista sperimentale e polistrumentista Stefano Bertoli e dell’architetto Riccardo Forte, dottore in ricerca in Storia dell’Architettura Moderna e Contemporanea all’Université de Paris 1 Panthéon-Sorbonne.

Il coordinamento provinciale genovese di CulturaIdentità è diretto dall’editore e saggista Andrea Lombardi.

“Siamo enormemente felici – ha spiegato Lombardi – che in questo periodo così tormentato per l’Italia e per Genova ci siano così tanti e tante genovesi, personalità della cultura, dell’arte e cittadini amanti del Bello e della storia della propria città e della propria nazione che vogliano mettersi in gioco aderendo a CulturaIdentità.

La risposta alle nostre prime iniziative, come la campagna nazionale di sensibilizzazione intitolata ‘Il contagio della cultura non uccide: riaprite i musei’, ci fa da sprone per affrontare il 2021 con una serie di interessanti iniziative culturali, partendo dalla presentazione del pamphlet Contro la Folla – Il tempo degli uomini sovrani di Emanuele Ricucci e con prefazione di Vittorio Sgarbi, libro necessario per superare il ‘Sovranismo’ nell’ottica di un nuovo Umanesimo, e il documentato saggio Iconoclastia di Emanuele Mastrangelo e di Enrico Petrucci, primo libro italiano sulla cosiddetta ‘Cancel Culture’ e l’attacco globalista al patrimonio culturale occidentale e ai suoi monumenti, tra i quali quelli dedicati al grande navigatore Cristoforo Colombo, la cui memoria è aggredita dal politicamente corretto e da una visione manichea e antistorica del nostro passato e degli uomini che lo hanno animato.

CulturaIdentità sta crescendo fortemente in tutta Italia nelle ultime settimane sono stati creati decine di nuovi coordinamenti provinciali”.