Home Economia Economia Italia

Cryptocurrency: nell’universo dell’economia mondiale la nuova dimensione della criptovaluta

0
CONDIVIDI

La criptovaluta (in inglese cryptocurrency) è una moneta virtuale, una forma di pagamento online utilizzata per lo scambio di beni e servizi. Negli ultimi anni sono davvero tante società che hanno emesso le proprie valute, spesso chiamate token, e queste possono essere scambiate specificamente per un bene o un servizio che l’azienda fornisce. Per chiarire meglio questa nuova tipologia di moneta virtuale, pensala come faresti con token arcade o le fiches da casinò.

Le criptovalute funzionano utilizzando il blockchain, questa è una tecnologia decentralizzata diffusa su molti computer che gestisce e registra le transazioni. Parte del fascino che esercita nei soggetti economici di tutto il mondo, è dovuta alla sua sicurezza, per questo motivo acquistare cryptocurrency è diventata una pratica economica molto in voga negli ultimi anni.

Quante cryptocurrency sono là fuori e quanto valgono?

È quasi impossibile stabilire il numero di cryptocurrency che sono presenti sul mercato, approssimativamente sono circa 2.200 quelle che vengono scambiate pubblicamente, secondo i maggiori siti Web di ricerche di mercato. Le criptovalute continuano a proliferare, raccogliendo denaro e aumentando il loro raggio d’azione. Il valore totale di tutte le criptovalute aggiornato al mese di gennaio 2020, è stato stimato in circa 250 miliardi di dollari; il valore totale di tutti i bitcoin, la valuta digitale più popolare, è stato fissato a circa 140 miliardi di dollari.

Perché le criptovalute sono così popolari?

Questa nuova tipologia di denaro virtuale sta acquisendo sempre più sostenitori per una serie di motivi. Ecco alcuni dei più popolari.

●      I loro sostenitori vedono le criptovalute (ad esempio i bitcoin) come la valuta del futuro, questo scatena una vera e propria corsa per acquistarli ora, presumibilmente prima che diventino più preziosi ed esosi.

●      Ad altri piace che la cryptocurrency sia un’alternativa alle banche centrali, in quanto le rimuove dalla gestione dell’offerta di moneta, poiché nel tempo queste banche tendono a ridurre il valore del denaro attraverso l’inflazione.

●      Anche la tecnologia che sta alla base delle criptovalute è favorevole al loro successo, la blockchain è un sistema di elaborazione e registrazione decentralizzato che, in alcuni casi, può essere addirittura più sicura dei sistemi di pagamento tradizionali.

●      Alcuni speculatori apprezzano le cryptocurrency perché stanno aumentando di valore e non hanno alcun interesse nell’accettazione a lungo termine delle valute, come mezzo per spostare denaro.

Le cryptocurrency sono un buon investimento?

Le criptovalute possono aumentare di valore, ma molti investitori le vedono come semplici speculazioni, non come veri e propri investimenti. La ragione? Proprio come le valute reali, queste non generano flussi di cassa, quindi per trarre profitto qualcuno deve pagare di più di quanto tu abbia fatto per la valuta. Questa è la cosiddetta teoria dell’investimento the greater fool (lo sciocco più grande). Per questo devi confrontarti sempre con un’azienda ben gestita, che aumenti il suo valore nel tempo aumentando la redditività e il flusso di cassa dell’operazione.

Per coloro che vedono nelle criptovalute come i bitcoin la valuta del futuro, va notato che una valuta ha bisogno di stabilità in modo che commercianti e consumatori possano determinare quale sia un prezzo equo per i beni. Bitcoin e altre criptovalute sono stati tutt’altro che stabili per gran parte della loro storia. Le criptovalute come i bitcoin potrebbero non essere così sicure e alcune voci autorevoli nella comunità degli investitori, hanno consigliato agli aspiranti investitori di tenersi alla larga da questo tipo di investimenti. Quello che è di fondamentale importanze è non buttarsi a capofitto in affari di cui non si ha conoscenza, ma di studiare sempre l’andamento delle cryptocurrency e procedere per gradi, in modo da ottenere flussi positivi senza rischiare mai troppo.