Home Cronaca Cronaca Genova

Crollo Ponte Morandi: stato attuale dei collegamenti e misure alternative

0
CONDIVIDI

Allo stato attuale la situazione dei collegamenti, causa crollo del ponte Morandi, si rappresenta nel seguente modo:

chiuso il collegamento autostradale nella tratta Ge Aeroporto e Genova Ovest e pertanto sono interdetti i flussi veicolari Ponente Levante e Ponente – Nord (A7) per entrambe le direzioni.

L’alternativa è rappresentata da:
viabilità ordinaria, già peraltro satura, costituita dall’asse Via Cornigliano – via Sampierdarena o via Cantore e dal nuovo asse Guido Rossa – Lungomare Canepa. Quest’asse è interessato da cantieri per la realizzazione del Lotto 10 (rampe direte di afflusso e deflusso all’autostrada), dai cantieri di rifacimento di Lungo Mare Canepa e dai cantieri per la nuova configurazione del cosiddetto nodo di San Benigno di collegamento con autostrada (Ge Ovest) e il Porto.
Lotto 10 – Guido Rossa – Lungo Mare Canepa e nodo San Benigno – rappresentano alternativa significativa di by pass del tratto autostradale chiuso.

Per questo è prioritario dare massima accelerazione a tutti i cantieri e realizzare le opere nel minor tempo possibile.

Nel frattempo si stanno ricercando soluzioni per migliorare la viabilità del nodo di Piazza Savio a Sestri, allo studio la valutazione di una viabilità provvisoria interna allo stabilimento ILVA.

Di rilevante importanza l’apertura anticipata dei varchi portuali al fine di ridurre la congestione del traffico merci, senza perdere operatività portuale.

Chiuse tutte le strade di collegamento monte – mare della Valpolcevera in entrambe le direzioni quali:
Corso Perrone: situata a ovest del Ponente (si sta valutando lo stato di sicurezza del ponte sovrastante per poter procedere alla sua riapertura.
Via Trenta Giugno – via Greto di Cornigliano: strada situata sulla sponda dx del torrente è ingombra di detriti e in parte crollata nella parte a sbalzo.
Via Perlasca: strada di sponda sx del torrente è ingombra dai detriti, da valutare i tempi di rispristino dell’infrastruttura stradale.
Via Fillak: è la via principale di collegamento dei quartieri della Valpolcevera sulla quale transita il principale servizio di trasporto pubblico urbano. Si stanno valutando ipotesi di realizzazione viaria provvisoria su Campasso.

L’alternativa viaria è rappresentata da:
percorso autostradale Genova Bolzaneto e Genova Ovest. Occorre tuttavia agire con azioni di riduzione del flusso su Genova Ovest, orientando i veicoli sui caselli di accesso alla città di Genova Est e Genova Nervi.

Percorso ordinario Ponente – Bolzaneto: Sestri Ponente – Borzoli – Fegino – Bolzaneto
Percorso ordinario Levante, tramite la Valbisagno: Via Trensasco – via di Pino – Manesseno – Bolzaneto.

Su questi percorsi si stanno compiendo opportune verifiche per rilevare i cantieri presenti e chiedere la massima velocità di esecuzione, regolamentare con divieti di sosta i tratti di strada che possono ridurre il normale flusso veicolare.

Gli interventi che sono in via di adozione sono:
rinforzo del trasporto pubblico atto a garantire la mobilità cittadina e stimolare i cittadini a utilizzare meno il mezzo privato:

METROPOLITANA: attiva h24

Nuova linea speciale gratuita del Ponente di collegamento Principe (Stazione FS e Metro) – Di Negro (park interscambio e Metro) – Aeroporto – Sestri FS

Nuova linea speciale gratuita in Valpolcevera: Bolzaneto FS – Rivarolo FS – Brin Metro.
Il rinforzo richiede risorse aggiuntive anche in termini di nuovi mezzi da destinare al servizio.
Servizio ferroviario metropolitano ritenuto necessario il rinforzo del servizio costiero.

Si auspica il ripristino in tempi veloci del tratto ferroviario della Valpolcevera di collegamento Sampierdarena – Rivarolo – Pontedecimo – Arquata ecc. ad oggi interdetto.

Merci su ferrovia richiesto a RFI lo studio di alternative al percorso utilizzato dai treni merci, oggi chiuso dal crollo del Ponte.

Merci su strada afferenti il Porto : da e per San Benigno saranno veicolati su A7 e da e per PSA (Voltri –Prà) saranno veicolati su A26.