Home Cronaca Cronaca Italia

Crollo ponte, 43 morti: 23 novembre interrogatorio a.d. Autostrade Giovanni Castellucci

0
CONDIVIDI
Genova, 7 settembre: a.d. Autostrade Giovanni Castellucci rompe modellino nuovo ponte di Renzo Piano

E’ stato fissato per il 23 novembre l’interrogatorio dell’amministratore delegato di Autostrade Giovanni Castellucci, indagato nell’inchiesta sul tragico crollo del Ponte Morandi avvenuto lo scorso 14 agosto e costato la vita a 43 persone.

Gli investigatori del primo gruppo della Guardia di Finanza di Genova oggi hanno infatti notificato l’avviso a comparire in procura al manager di Autostrade e ad altri 7 indagati di Aspi e Spea.

Lunedì prossimo è invece in programma l’interrogatorio dell’ex direttore manutenzioni di Aspi Mario Bergamo e il 31 ottobre quello dell’attuale direttore delle manutenzioni di Aspi Michele Donferri Mitelli.

Intanto, dalle indiscrezioni sull’inchiesta, oggi è emerso che nel 2009 Spea (società del gruppo Atlantia-Autostrade che si occupa dei monitoraggi e delle manutenzioni) avrebbe “consigliato” alla Società Autostrade di eseguire il monitoraggio, con diagnostica, sulla pila 9 annualmente e non ogni tre anni.

Il consiglio sarebbe rimasto senza risposta.

Secondo gli investigatori, il monitoraggio con diagnostica non sarebbe stato effettuato perché più costoso e venne poi inserito solo nel progetto di retrofitting (il rinforzo delle pile 9 e 10) approvato in via definitiva a giugno dal Mit. Tale presunta indicazione farebbe capire che lo stato di grave ammaloramento del viadotto era risaputo da tempo.