Home Cronaca Cronaca Italia

Coprifuoco | Monta la protesta in tutta Italia, Viminale in allerta

0
CONDIVIDI
Polizia a Torino

Monta la protesta in tutta Italia dopo l’ultima stretta legata al Dpcm che prevede, tra l’altro, la chiusura dei locali dopo le 18 e lo stop a palestre e attività sportive.

Le città dove si stanno verificando maggiori disordini sono Milano e Torino.

A Torino hanno occupato piazza Castello, a Cremona i ristoratori hanno sbattuto le pentole davanti alla prefettura e poi le hanno lasciate a terra come in un cimitero di stoviglie, a Catania sono state tirate bombe carta bombe carta davanti alla prefettura.

Poi, ancora Treviso e Viareggio con il blocco del traffico e lancio di fumogeni e petardi.

Anche a Genova sono scesi in piazza ristoratori, lavoratori dello spettacolo e no mask.

A Milano a Torino, in questi minuti ci sono momenti di tensione con lancio di fumogeni, molotov e cassonetti incendiati. Con i manifestanti che a Torino, hanno infranto delle vetrine.

Bottiglie sono state lanciate anche contro le forze dell’ordine, mentre c’è un ferito a Torino.

Napoli scende di nuovo in piazza. A Plebiscito si stanno radunando centinaia di persone per protestare contro i nuovi provvedimenti anticovid da parte del governo e della Regione Campania. Diversi gli striscioni. Uno in particolare riporta la scritta “Reddito di salute per tutti la crisi la paghino i ricchi”. A Napoli un manifestante è stato fermato.

C’è massima allerta da parte del Viminale che proprio domani si riunisce.