Home Cultura Cultura Genova

Continua Quarto Pianeta Festival

0
CONDIVIDI
Quarto Pianeta Festival-Genova Quarto
Quarto Pianeta Festival-Genova Quarto

Continua Quarto Pianeta Festival a Genova tra mostre, spettacoli e molto altro. Gli appuntamenti del 23 e del 24 settembre.

Continua Quarto Pianeta Festival, il programma dei prossimi eventi.

Tutto esaurito per la prima settimana di Quarto Pianeta Festival che per l’undicesima volta ha aperto i suoi spazi a mostre, spettacoli, convegni, musica, letture, video, incontri e workshop, per sensibilizzare sulla necessità di dare spazio ad una cultura capace di incontrare gli altri nella differenza.

Amedeo Gagliardi, portavoce del Coordinamento Quarto Pianeta le prime giornate di festival, appena trascorse mentre spiega l’obiettivo del Festival, commenta:

«Siamo partiti bene e siamo molto soddisfatti.

Questa mostra nasce ed è prodotta interamente da artisti e da semplice cittadini in questo spazio che abbiamo chiamato Spazio 21, che fin dall’inizio abbiamo immaginato come luogo per la cultura della salute.

Spazio 21 rappresenta il progetto in cui le persone abili e disabili possono esprimersi in libertà, perché come diceva Basaglia: “la libertà è terapeutica”.

Proprio da questi presupposti è nato il progetto dei laboratori creativi coordinati dagli artisti Alberto Cerchi e Alessandro Osemont con la collaborazione dell’Istituto per le Materie e le Forme Inconsapevoli che si sono poi tradotti nelle installazioni e nelle opere della mostra.

Il festival riprenderà venerdì 23 settembre alle 17,00 con un evento dedicato a Rossella Panarese, “la giornalista che ha portato la scienza alla radio in Italia” spiega Natale Calderaro, psichiatra e membro del Coordinamento Quarto Pianeta mentre racconta il legame speciale che legava la giornalista con Quarto Pianeta:

«Per me è una grande emozione ricordare Rossella, la conobbi nel 2015 quando lei era a Genova per il Festival della Scienza, venne in questo luogo per capire cosa stavamo facendo e per raccontarlo in radio.

Ne nacque un’amicizia sincera e quattro puntate radiofoniche sull’argomento. La sua sensibilità e la sua intelligenza è qualcosa di cui sentiamo molto la mancanza».

Alle 19,00 letture pasoliniane con Claudio Pozzani e Ksenja Laginja e alle 21,00 ci sarà il secondo dei tre concerti che la GOG, Giovine Orchestra Genovese, ha in programma durante il festival. “Volgare ma non troppo, le lettere di Mozart”, con Sergio Ciomei  al pianoforte.

Sabato 24 settembre si inizia alle 14,00 con Punto 180: il primo gioco da tavolo sulla legge 180 del 1978, gioco adatto a tutte le età che si pone come un nuovo linguaggio di sensibilizzazione alla salute mentale.

La giornata prosegue all’insegna della fotografia e dell’arte con l’inaugurazione alle 16,00 della mostra “Apertura Mentale” con le fotografie di Piero Basin;

alle 17,00 la fotografa Patrizia Traverso introduce l’incontro con Monica Mazzolini che presenteranno un viaggio all’interno degli ospedali psichiatrici con i reportage dei grandi fotografi.

Alle 19,30 Theremin Garden con Giorgio Necordi e a chiudere alle 21,00 lo spettacolo teatrale È UN BRUSÌO LA VITA… PPPP Pier Paolo Pasolini Poeta a cura della Compagnia teatrale Chille de la Balanza, San Salvi, Firenze.

Il programma del 23 | 24 settembre 

Venerdì 23 settembre

H 17:00 Sala del Centro Sociale

→ Un asteroide per Rossella

Conversazione in ricordo di Rossella Panarese: la voce che ha portato la scienza alla radio in Italia.

Intervengono: Roberta Fulci, Radio 3 Scienza , Paolo Conte, Radio 3 Scienza, planetarista

Giulio Manuzio, fisico, Natale Calderaro, Tiziana Canfori, Amedeo Gagliardi, coordinamento Quarto Pianeta

H 19:00 Arena del Centro Sociale

→ Letture pasoliniane con Claudio Pozzani e Ksenja Laginja

Accompagnamento musicale a cura di Sophronia

H 21:00 Spazio 21

→ Volgare ma non troppo, Le lettere di Mozart

Concerto a cura della GOG Giovine Orchestra Genovese

Progetto di Ivano La Rosa, Ivano La Rosa, attore, Sergio Ciomei, pianoforte

Musiche di Wofgang Amadeus Mozart adattate da Sergio Ciomei

Sabato 24 settembre

H 14:00  Spazio 21

→ Punto 180: il primo gioco da tavolo sulla legge 180 del 1978

Presentazione e partecipazione al gioco adatto a tutte le età.

Conduce l’ideatore Giacomo Doni, fotografo professionista

Il gioco si pone come un nuovo linguaggio di sensibilizzazione alla salute mentale.

H 16:00  Spazio IMFI

→ Apertura mentale

Inaugurazione mostra – fotografie di Piero Biasion

Da un’esperienza di arte-terapia nasce una nuova via all’arte che ribalta ruoli e certezze.

H 17:00 Sala del Centro Sociale

→ Oltre il muro

Incontro con Monica Mazzolini

introduce Patrizia Traverso, fotonarratrice, Coordinamento Quarto Pianeta

Un viaggio all’interno degli ospedali psichiatrici con i reportage dei grandi fotografi.

H 19:30  Arena del Centro Sociale

→ Theremin Garden

con Giorgio Necordi

My Right of Frost and Guest

H 21:00 Aula 7

→ È UN BRUSÌO LA VITA… PPPP Pier Paolo Pasolini Poeta

Spettacolo teatrale di Claudio Ascoli

con Claudio Ascoli, Sara Sicuro e Rosario Terrone  e la partecipazione del cantautore Massimiliano Larocca

Compagnia teatrale Chille de la Balanza, San Salvi, Firenze

Per tutta la durata del Festival sarà aperto il Bar gestito dal Centro Sociale che preparerà cene a buffet.

Sarà possibile visitare:

– la sede dell’IMFI e il Centro Socio-riabilitativo Franco Basaglia con l’esposizione di una consistente quota di opere del MAdFI, il Museo Attivo delle Forme Inconsapevoli fondato da Claudio Costa nel 1992,

come centro pilota per la raccolta di opere provenienti dagli atelier di tecniche espressive e di opere donate dagli artisti professionali che hanno appoggiato l’uso della creatività come strumento terapeutico;

– i laboratori dell’IMFI di ceramica, incisione, scultura e restauro;

– il Presepe permanente realizzato dal Collettivo Artistico Quarto Pianeta.

Link al programma:

https://fb.me/e/2026KVkBk