Home Politica Politica Genova

Consiglieri regionali Pd non votano a favore della Gronda di Genova: non siamo scappati

0
CONDIVIDI
Ministra del Mit Paola De Micheli e capogruppo regionale Giovanni Lunardon (Pd)

“Nessun passo indietro sulle grandi opere. Nessuno è scappato. Piuttosto ci siamo sentiti in imbarazzo per l’incapacità dimostrata ancora una volta dalla giunta Toti”.

Lo hanno dichiarato oggi i consiglieri regionali del Pd, dopo che ieri non hanno votato a favore della Gronda di Genova.

Regione Liguria: Pd non vota a favore della Gronda e De Micheli non firma

“Ieri in consiglio regionale – hanno aggiunto – il gruppo del Pd ha chiesto un cosa semplice alla maggioranza di centrodestra, vista la situazione difficile sulle autostrade liguri: potenziare il servizio ferroviario (mentre in Liguria siamo ancora al 90% del periodo pre Covid) e integrare il tpl gomma con il concorso di taxi e navette con conducente (ncc), grazie alle risorse del Governo.

Ma il centrodestra non ci ha neppure permesso di mettere in votazione il nostro ordine del giorno, perché sapevano che bocciandolo avrebbero fatto una pessima figura e che approvandolo sarebbero stati costretti a mantenere le promesse.

Questo è ciò che è successo ieri in aula”.