Home Sport

Colpo di Scena: la Samp si compra la Florentia ed approda in Serie A femminile!

0
CONDIVIDI

Clamorosamente, ma non più di tanto perché la notizia era nell’aria da qualche tempo, la UC Sampdoria sbarca nella serie A di calcio femminile acquisendo il titolo sportivo della Florentia, società di San Gemignano, splendida località in provincia di Siena, insignita nel 1990 dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”, ma anche famosa nel mondo per la produzione della Vernaccia, uno dei migliori vini bianchi italiani in assoluto.

Se nulla trapela ancora da Corte Lambruschini, a rompere il ghiaccio una conferenza stampa andata in onda su Facebook del Presidente ed Amministratore unico della società toscana Tommaso Becagli.

In verità la società blucerchiata aveva già rilevato lo scorso dicembre il titolo delle Campomorone Ladies, squadra di serie C, dove si è comportata in questa stagione ottimamente.

Diverse ragazze erano state fatte firmare il cartellino. Ed adesso? Dietrofront?

Con ogni probabilità la Sampdoria terrà entrambe le squadre, una in serie A l’altra in serie C, un po come fa la Juventus nel calcio maschile; ma la Samp B dovrebbe avere un altro nome, che potrebbe essere ancora Campomorone.

Tornando alla Florentia, l’Amministratore Becagli ha voluto, per sgomberare ogni dubbio, ufficializzare la scelta societaria: “Confermo: è ufficiale l’accordo con per la vendita del nostro titolo sportivo alla società UC Sampdoria. La pandemia ci ha creato molti problemi, non voglio cercare scuse, ma ho valuta questa opportunità attentamente abbiamo. Posso dire che è una decisione ponderata e giusta, tra l’altro il titolo viene trasferito ad una società blasonata come la Sampdoria. Con l’occasione voglio ringraziare tutte le persone che hanno lavorato in questi anni per la Florentia. E voglio dire che il calcio per me non è finito con questa decisione, anzi rincomincia oggi”. 

Ora non resta che attendere il nullaosta federale, che sicuramente non mancherà. La Federcalcio vede di buon occhio che le società professionistiche crescano anche nel settore femminile, purtroppo a discapito delle società “pure”, che esistevano, proprio come la Florentia, prima dello sbarco del calcio professionistico.

Intanto, nel paese di San Gemignano non l’hanno presa benissimo: a partire dal sindaco Andrea Marrucci, che ha inviato una mail di fuoco alla Federazione, con tutto il paese che vedeva nella Florentia un vanto cittadino.

Secondo indiscrezioni, il settore femminile della Sampdoria sarà gestito dall’ex arbitro internazionale Gianluca Paparesta, già presidente del Bari tra il 2014 e il 2016.

Quello che non si capisce è una acquisizione del genere, con la società Samp al centro di un fallimento delle società di Ferrero. Misteri del mondo del calcio di oggi.

Altra anomalia: in questi casi sarebbe opportuno fare una Conferenza Stampa congiunta. Mentre alla Sampdoria tutt’ora tacciono. Ma sicuramente ancora per poco.

FRANCO RICCIARDI