Home Politica Politica Genova

Codice identificativo appartamenti a uso turistico: gettito sanzioni rimarrà ai Comuni

0
CONDIVIDI
Codice identificativo regionale per case vacanze (foto d'archivio)

Oggi l’Assemblea legislativa della Liguria ha approvato un ordine del giorno (primo firmatario il consigliere Paolo Ardenti) sul nuovo Codice identificativo turistico regionale degli appartamenti ammobiliati ad uso turistico (Citra).

“Con questo provvedimento – hanno spiegato i consiglieri Franco Senarega, Paolo Ardenti e Alessandro Puggioni (Lega) – abbiamo impegnato la giunta regionale a vigilare con efficacia sul rispetto della disciplina in materia e a emanare disposizioni che consentano ai Comuni di percepire le somme del gettito derivante dalle sanzioni amministrative eventualmente elevate per le relative violazioni.

Il progetto era stato avviato a seguito dell’interrogazione della Lega dello scorso agosto ed è stato discusso in Consiglio regionale a settembre.

Non è solo una questione di trasparenza e rispetto delle regole, ma più che altro si tratta di prevenzione nell’ottica di garantire una migliore sicurezza dei cittadini liguri e dei turisti che vengono ospitati nella nostra regione.

Questo strumento di buon senso consentirà un esercizio più efficace delle funzioni di vigilanza, che sono compito dei nostri Comuni, anche attraverso un facile accesso telematico ai relativi dati disponibili nel sistema informatico regionale del turismo.

Inoltre il provvedimento, così modificato, va incontro agli Enti sul territorio perché il gettito derivante dalle sanzioni rimarrà ai Comuni. Il Pd e la sinistra non hanno votato a favore dell’ordine del giorno”.

 

!-- Composite Start -->
Загрузка...