Home Politica Politica Genova

Città di Recco: patto di sicurezza con l’Arma dei Carabinieri

0
CONDIVIDI
Telecamere di videororveglianza
Città di Recco: patto di sicurezza con l'Arma dei Carabinieri

Recco, la città sarà più sicura: ora c’è la convenzione con l’Arma dei Carabinieri per l’accesso al sistema di videosorveglianza. 

Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo firmerà la convenzione con i Carabinieri per garantire l’accesso ai militari al sistema di videosorveglianza cittadino per la consultazione e l’utilizzo delle immagini. Ad oggi sul territorio comunale sono presenti 145 telecamere di contesto e 16 telecamere OCR che consentono il riconoscimento delle targhe delle auto. Con il nuovo accordo di collaborazione con le forze dell’ordine, dopo la sottoscrizione del “Patto di sicurezza urbana” in forza del quale Polizia locale, Carabinieri e Polizia di Stato possono utilizzare, in maniera congiunta, il sistema di controllo elettronico del territorio, nel rispetto del regolamento Ue sulla protezione dei dati personali.

«Le immagini delle telecamere comunali saranno messe a disposizione dei Carabinieri che, con la nostra Polizia Locale, potranno tenere alta l’attenzione sul nostro territorio – dice il sindaco Gandolfo – in questo modo i militari dell’arma disporranno in tempo reale di dati per tutelare la popolazione ed il patrimonio comunale, garantendo quindi un elevato grado di sicurezza nei luoghi di maggiore aggregazione, nelle zone più appartate, negli edifici/luoghi pubblici, nel centro, negli ambienti in prossimità delle scuole, delle strade ad intenso traffico veicolare e in tutti gli altri siti. Il Comune di Recco è all’avanguardia nell’utilizzo di soluzioni tecnologiche per la sicurezza urbana».