Home Sport Sport La Spezia

Calcio, visita del sindaco al Don Bosco Spezia

0
CONDIVIDI

La Spezia – Alla vigilia della partita interna con la Goliardicapolis (ore 15 domenica 28/11, arbitra Padulla di Novi Ligure, Don Bosco Spezia con la difesa ancora dimezzata) tiene banco molto di più, al “Franco Cimma”, la visita del giorno prima al settore giovanile del D. Bosco da parte del sindaco spezzino Pierluigi Peracchini insieme all’assessore allo Sport comunale Lorenzo Brogi. Peraltro ad accoglierli, assieme al vicepresidente rossonero Euro Rege Cambrin, al presidente del “vivaio” oratoriano Alfredo Iandoli e al responsabile tecnico dello stesso Mario Bucchi…c’era anche il senatore Luigi Grillo di recente nominato presidente onorario del sodalizio.

<La prima suggestione che qua l’atmosfera ispira – ha commentato Peracchini – è quella di un ambiente sano in cui i valori dello sport e della vita vengono concretizzati nonché coniugati con quelli di Don Giovanni Bosco. E’ veramente importante che città e istituzioni siano vicine a società sportive così>.

Il primo cittadino s’è altresì dilungato sulla capitale importanza della pratica sportiva, tanto più in un periodo di pandemia come quello ancora in corso, allenamento dopo allenamento e gara dopo gara sempre col sorriso in bocca.

<Entrai nel Don Bosco – da parte sua ha rammentato il sen. Grillo la cui presidenza onoraria appare come un giusto coronamento – a dieci anni quando c’erano ancora i Nagc: Nuclei Addestramento Giovani Calciatori. Vi tornai a diciannove dopo la parentesi allo Spezia. Da allora, qui sono stato giocatore, capitano e allenatore; a tuttoggi quando vengo non posso non commuovermi nel vedere tutti questi ragazzi>.

Nei colloqui dell’occasione inoltre, accento sulla necessità ormai imminente in loco d’un manto erboso che a Pagliari è sempre lo stesso da quando il “Cimma” sorse tredici anni or sono, più qualche intervento di manutenzione straordinaria.

 

Nella foto il sindaco Peracchini insieme al vicepresidente rossonero